Roma

Atalanta-Roma, le pagelle dei giallorossi: exploit Simonetti, squadra quasi perfetta

Le pagelle della Roma

Francesco Curati
29.01.2020 14:45

VUOI ACQUISTARE L'ALMANACCO DE " LA GIOVANE ITALIA E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

LEGGI LA CRONACA DI ATALANTA-ROMA!

Cardinali 6: attento e concentrato sulle uscite alte, incolpevole in occasione del rigore di Piccoli.

Parodi 6,5: efficace e bravo in fase difensiva nel limitare Piccoli a Cambiaghi. Altrettanto positivo nel proporsi e dare sostegno alla proposta offensiva, dialogando con la catena di destra formata da Simonetti e Riccardi (dal 86' Nigro: S.V).

Trasciani 6,5: attento e preciso nelle chiusure sui tre attaccanti avversari sempre pronti ad alternarsi le posizioni. Non perde mai la concentrazione, rimediando anche alle sbavature dei compagni.

Bianda 6: sempre bravo a far partire l'azione e ad uscire palla al piede. Qualche problema in marcatura.

Calafiori 5,5: propositivo in fase offensiva soprattutto quando ha la possibilità di andare al cross. Concede molto dal punto di vista difensivo soprattutto con l'ingresso di Traorè, probabilmente condizionato da un problema fisico (dal 86' Semeraro: S.V).

Sdaigui 6: sfiora il gol su calcio d'angolo con un ottimo colpo di testa e ad inizio secondo tempo ha un'opportunità per raddoppiare. Centrocampista di quantità sempre pronto a ribaltare l'azione (dal 63' Darboe 6: entra in campo per dare la possibilità di controllare maggiormente il gioco sia in fase di possesso che di copertura).

Tripi 6,5: metronomo della squadra. Alterna errori sul primo possesso a giocate di grande qualità e di visione per le punte, come in occasione della verticalizzazione che porta all'1-4 di Riccardi.

Simonetti 8: soffre qualche transizione offensiva degli avversari, ma è bravissimo nell'alternare quantità e freddezza con la quale trova una doppietta fondamentale. Due conclusioni di sinistro una fotocopia dell'altra che schiantano l'Atalanta.

Riccardi 7,5: leader tecnico della squadra e della partita. Prima serve l'assist per il vantaggio di Tall, poi sale in cattedra con giocate di alta scuola con le quali consolida l'intesa col nove e con D'Orazio, insieme ai quali mette in difficoltà la difesa di Brambilla. Nel finale trova anche la gioia personale col gol del poker che chiude la partita.

Tall 7: molto compassato nella prima frazione di gara, ma alla prima occasione sblocca la sfida sull'assist di Riccardi. Esce col passare dei minuti tutta la sua fisicità abbinata alla tecnica, con le quali domina sui due centrali nerazzurri (dal 67' Felipe Estrella 6,5: ingresso positivo per il centravanti, dalla cui pressione su Brogni nasce il recupero palla e l'assist per l'1-3 di Simonetti).

D'Orazio 7: tra i più positivi nell'arco di tutta la partita. Tanta qualità in fase offensiva nell'uno contro uno e nel sostegno ai compagni, come in occasione dell'assist per Simonetti e altrettanto sacrificio in fase di non possesso, con diversi ripiegamenti nella propria metà campo (dal 86' Buttaro: S.V).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 20^ giornata: Mulattieri si prende la vetta, accorcia D'Amico
Primavera 2, il programma dettagliato della 15^ giornata