x

x

Burnete
Burnete

Grazie al pareggio ottenuto sul campo del Cagliari, con tre giornate d'anticipo il Lecce ha ottenuto la salvezza matematica nel campionato di Primavera 1. Infatti, il gap tra i salentini quattordicesimi e il Frosinone ultimo è di 11 punti. Un risultato per niente scontato che regala ai giallorossi un'altra stagione nella massima categoria di calcio giovanile. Una volta conquistata la salvezza, in queste ultime tre giornate il Lecce è privo di obiettivi stagionali visto che dista 12 punti dal sesto posto, posizione minima per accedere ai playoff. Per questo motivo in casa giallorossa si è già proiettati nel futuro, che passa sicuramente dal nome di Rares Burnete, attaccante classe 2004 che nella scorsa stagione ha trascinato la sua squadra alla vittoria del campionato a suon di gol e assist. A questo proposito, l'agente dell'attaccante rumeno ha parlato ai microfoni di TMW.

Burnete Lecce Primavera
Burnete

Le parole dell'agente di Burnete sul futuro dell'attaccante classe 2004

Ecco le parole dell'agente di Rares Burnete, Crescenzo Cecere: “Burnete è un giovane molto interessante e per quanto riguarda il suo futuro siamo molto fiduciosi sull'operato del Direttore Corvino. E' uno dei dirigenti più bravi del panorama calcistico. E non c'è ambiente migliore per poter crescere. Ovviamente ci aspettavamo maggior minutaggio. Burnete e il rinnovo? Ne stiamo discutendo. Vedremo la decisione da prendere insieme al ragazzo".

Rares Burnete, numeri e caratteristiche tecniche

In attesa di scoprire quale sarà il futuro del giovane attaccante del Lecce, analizziamo i suoi numeri dell'attuale stagione, con uno sguardo anche alla scorsa quando i salentini hanno alzato al cielo lo scudetto del campionato Primavera 1. Come detto, durante la scorsa annata, Burnete ha preso per mano la sua squadra segnando la bellezza di 21 reti e 4 assist in 35 partite tra campionato e Coppa con la maglia dell'Under 19. Quest'anno, il giovane talento rumeno non ha brillato come nello scorso campionato, ma è comunque riuscito a dare un cospicuo contributo alla sua squadra, sia in termini di gol che di aiuto nella costruzione del gioco. Rares, infatti, è una punta centrale molto tecnica, alto 1,85 m. Oltre al ruolo di centravanti, Burnete può agire anche da ala sinistra grazie alla sua rapidità e alla sua capacità di fraseggio con i compagni di reparto. Dunque, nell'attuale campionato di Primavera 1, il classe 2004 conta 10 reti e 3 assistenze in 20 gare. Inoltre, con la maglia dell'U19 giallorossa ha collezionato circa 300 minuti tra Supercoppa, Coppa e Youth League. Infine, ciò che ha può aver veramente fatto la differenza per il giocatore e per la sua stagione è l'esordio tra i professionisti. Sì, perché Rares Burnete quest'anno ha esordito in Serie A alla prima di campionato contro la Lazio, match in cui è riuscito addirittura a servire un assist fondamentale per la vittoria, giocando appena 7 minuti. Anche da questo derivano le parole del suo agente: “Ovviamente ci aspettavamo maggior minutaggio”. Cecere si riferisce porprio allo scarso minutaggio del giocatore con la prima squadra, che dopo quel famoso assist contro la Lazio non ha più messo piede in campo, nonostante fosse stato convocato numerose volte in Prima Squadra. Dunque, dopo quei 7 minuti in Serie A, è arrivato anche il debutto in Coppa Italia nella sconfitta contro il Parma dell'1 novembre, dove anche in quell'occasione è rimasto in campo per 7 minuti. Oggi il Lecce si ritrova in mano un talento indiscusso con numeri importanti; starà a lui e alla società decidere se proseguire insieme o meno.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Pratichi sport come il calcio? Non ti dimenticare la vitamina K