x

x

Foto MICHELE DI VOZZO
Foto MICHELE DI VOZZO

Il contesto è quello della lotta playoff, la cornice quella del “Puma House of Football”: il Milan è costretto a fare risultato contro una Lazio lanciatissima in classifica. Sostanziale equilibrio nel primo tempo, rotto soltanto da due spunti di Gonzalez e da un rigore di Scotti neutralizzato da Magro. Nella ripresa il Milan ha un avvio prepotente, con tanti acuti e minacce verso i pali di Magro, ma l'evento spartiacque arriva soltanto al 67': invenzione di Scotti che premia l'inserimento di Bonomi, ricamo del 30 sul quale si fionda Simmelhack che brucia sul tempo Milani e deposita in porta il vantaggio. Famelico ancora il 32, che salta mezza difesa dopo un recupero altissimo e offre a Zeroli un pallone solo da spingere. Tre punti che hanno un peso specifico immenso per un Milan che torna a correre, niente da fare per i ragazzi di Sanderra che cadono in trasferta. 

Le pagelle del Milan

Difensori: il solito insuperabile Simic, Bartesaghi propositivo

Raveyre 6,5: attento sulla punizione mortifera di Gonzalez, tanta voglia di ricercare subito la verticalità nelle rimesse con le mani. 

Bakoune 6: qualche spunto interessante nella costruzione dei pericoli offensivi, buona tenuta anche a livello atletico. Dal 60' Magni 6: entra e si misura nel confronto diretto con Sana Fernandes, prendendo la targa al 7 e limitandolo come può. 

Caldara 6: deve ritrovare la condizione soprattutto sul piano atletico, da apprezzare però l'abnegazione nonostante una categoria che non gli appartiene da un po'. Dal 72' Nsiala 6: entra con la giusta concentrazione e ricompone la cerniera invalicabile con Simic. 

Simic 7: tenuta fisica da sfoggiare come un vanto; roccioso e presente, nell'uno contro uno non perde mai e si mette nel taschino un certo Sulejmani.

Bartesaghi 6,5: prestazione fatta di spunti e di sgasate nella transizione offensiva. Tanti cross, tutti con traiettorie allettanti per i compagni. 

Centrocampisti: Stalmach mette ordine, Zeroli incide 

Stalmach 6,5: meglio in fase di rottura, con tanta quantità e qualche lettura sulle linee di passaggio. Sale di colpi col passare dei minuti, con la consueta capacità di trovare tracce interessanti in impostazione.

Zeroli 7: in una parola, decisivo. Congela i tre punti con il solito inserimento a fari spenti in area, sul servizio di Simmelhack. 

Sala 6: dopo un cartellino evitabile, prende le misure e alza i giri del motore trovando una mezz'ora di sostanza e intensità. Dal 60' Malaspina 6: ingresso prezioso per mettere dinamismo e geometrie in un centrocampo che ragiona di gestione dei ritmi. 

Kevin Zeroli
Zeroli - Milan Primavera

Attaccanti: Simmelhack una furia, Bonomi assistman

Bonomi 6,5: qualche spunto isolato in un primo tempo da controfigura; si scioglie dal 50' in poi, trovando un assist spartiacque per stappare il match. Dal 72' Sia 6: anche con venti minuti scarsi a disposizione, entra nella partita dall'ingresso principale e sfiora il 3-0. 

Scotti 6: un altro errore dal dischetto che pesa come un macigno, dopo un bel guizzo per procurarselo. Rimedia con la solita generosità, che gli permette di essere sempre un'opzione valida nella costruzione offensiva. Dall'89' Skoczylas S.V.

Simmelhack 7,5: isolato e lasciato al proprio destino nella prima frazione. Al primo pallone toccato in area, trova controllo e sterzata da fenomeno ma si dimentica di centrare la porta e perdona Magro. Non perdona sull'offerta di Bonomi, anticipa Milani e fulmina il portiere trovando un gol pesantissimo. Confeziona anche il 2-0, con recupero alto, dribbling fulminante e assist su cui scrive "basta spingere. 

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Reggiana, che paura! Paterlini crolla in campo, poi la buona notizia