Primavera 2B

FOCUS - Davide Masella, il centrocampista del Benevento che si ispira a Thiago Alcantara

Approfondimento sul giovane talento delle Streghe

Matteo Paoli
08.12.2020 12:00

COME DIVENTARE SCOUT? SCOPRI DI PIU' DALL'EVENTO TOTAL SCOUTING

Il Benevento, di Pippo Inzaghi, è una delle sorprese di questo inizio di stagione. Neopromosso e con il rischio di fare fatica nella massima serie, le Streghe stanno dimostrando che non hanno dominato il campionato cadetto per caso, ma per merito di una squadra che anche grazie a qualche rinforzo di spessore riesce a mettere in difficoltà ogni avversario anche in serie A ( ad esempio fermando la Juventus sull'1-1). Tra le fila campane, risulta un giovanissimo centrocampista, Davide Masella che da Luglio è nel giro della prima squadra e aspetta solamente che mister Inzaghi gli dia l'occasione per esordire ufficialmente tra i grandi.

CHE FINE HA FATTO NINI? IL MESSI GRECO PASSATO ANCHE IN ITALIA

La storia di Davide è una storia nella quale possono rivedersi tantissimi ragazzi: iniza a giocare prestissimo, all'età di 4 anni, nella scuola calcio del suo paese, L'Eden Boys. Si nota fin da subito che quel bambino ha qualcosa in più infatti a 10 anni passa ad un'altra scuola calcio L'ASD Statte. Davide crescerà molto e molto in fretta tra le fila dello Statte, tanto è che 4 anni dopo approda nei professionisti con la maglia del Pescara. La casacca biancoazzurra lo accompagnerà dall'Under 15 fino all Primavera, con la quale segnerà 3 goal nel suo primo anno. Una di queste 3 reti, quella contro il Bologna è un gioiello.

JUVENTUS, PETRELLI CERCATO DA SQUADRE DI B

Chissà se è proprio quel goal a far scattare qualcosa nelle dirigenze di diverse grandi squadre come ad esempio l'inter, ma alla fine è il Benevento che a Gennaio 2020 lo acquista, lasciandolo però in prestito al Pescara fino a fine stagione. Davide quest'anno ha iniziato la stagione aggregato alla prima squadra dove si è trovato a confrontarsi anche con giocatori di livello internazionale che sicuramente saranno fondamentali per la sua crescita. Intanto, il giovane centrocampista, colleziona due presenza con la Primavera nelle partite contro il Pescara e contro il Lecce (nella quale segna anche 1 goal) e viene convocato in serie A (contro Fiorentina, Juventus e Parma). Il futuro, per questo giovanissimo talento classe 2002, sembra molto roseo. Noi ci auguriamo di vederlo presto esordire nella massima serie e gli porgiamo un grande imbocca al lupo perché possa diventare proprio come il suo idolo, proprio come Thiago Alcantara.

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 5^ giornata: bagarre in vetta nell'A, Trotta e Oltremarini fanno il vuoto
Roma, Zalewski finalmente negativo: il debutto si avvicina?