x

x

Marotta Inter
Marotta Inter

Dopo il flop dell'Europeo, l'Italia dovrà inevitabilmente ripartire dai giovani. Molti degli addetti ai lavori sono convinti che nel nostro paese ci sia talento Spesso, a mancare, è la fiducia delle società nei loro confronti. Intervenuto al canale della Regione Lombardia, il presidente dell'Inter Giuseppe Marotta ha parlato dei giovani italiani. Ecco le sue parole. 


ABATE: “A 19 o 20 ANNI NON SI PUÓ GIOCARE IN PRIMAVERA”

Il problema parte da lontano

Con questa eliminazione dell'Italia dall'Europeo ci sono stati processi mediatici di ogni tipo, mentre secondo me il problema di questa carestia di produzione di giovani parte da molto lontano, dal fatto che il calcio oggi non è più uno sport popolare come lo era una volta, anzi lo è poco, e di conseguenza bisogna ritornare a far sì che tutti i ragazzi possano approcciarsi a questa disciplina sportiva senza nessun esborso

Marotta
Marotta Inter

Uno sport per tutti

Quindi il primo obiettivo è sport gratuito per tutti, perché è statisticamente provato che i talenti nascono nei ceti meno abbienti, dove non è possibile iscriversi alle rette necessarie per praticare gli sport nelle singole squadre, quindi credo che la scuola possa entrare a sostituire queste problema. E poi direi avere maestri e formatori all'altezza

Torino, definita la prima amichevole della Primavera: i dettagli
Genoa, Sarpa e Calvani ai saluti: giocheranno in Serie C. Il comunicato