Empoli
Empoli

Bologna-Empoli, le pagelle dei toscani: Ignacchiti e Seck inventano, Renzi capitalizza

Le pagelle dei giocatori dell'Empoli

12.11.2022 17:00

Filippis 6,5 Nel corso del primo tempo viene chiamato poco in causa, con un Bologna che fatica a creare occasioni da gol. Molto partecipe in fase di costruzione, con i compagni che lo cercano spesso quando devono impostare dal basso. Più impegnato nel secondo tempo, si esibisce in alcune parate importantissime, come quella su un Raimondo solitario di fronte alla porta. 

Boli 6,5 Rosetti prima e Corazza poi non hanno vita facile nel cercare di arrivare al cross dal suo lato. Copre molto bene gli spazi, limitando gli avversari e provando spesso ad imbastire personalmente la risalita degli azzurri, con i suoi strappi sulla fascia.

Dragoner 6 Sempre molto attento nelle chiusure, rischia poco nel corso della prima frazione, dove mette in mostra non solo le sue capacità difensive, ma anche le sue abilità palla al piede in fase di costruzione. Fatica un po' di più nel corso della ripresa, con i padroni di casa che, con il passare dei minuti, crescono sempre di più.

Guarini 6,5 Il Bologna attacca a testa bassa, soprattutto nei primi minuti di gara: ma il classe 2004 non si lascia mai cogliere impreparato. Lotta molto, soprattutto con Raimondo, che oggi, per merito suo, fatica parecchio a rendersi pericoloso.

Angori 6 Nel corso della prima frazione il Bologna non si affaccia spesso dalle sue parti, se non in chiusura di primo tempo. Difende molto bene, preferendo rimanere più basso per permettere a Seck di attaccare maggiormente la profondità.

Barsi 6 Accorcia spesso, cercando il dialogo con i compagni per provare ad aprire la scatola difensiva bolognese. Non si rende particolarmente pericoloso, ma supporta bene la manovra, con i suoi inserimenti che rischiano spesso di far nascere azioni importanti. (Dall'80' Tropea sv)

Ignacchiti 6,5 Vero e proprio metronomo in mezzo al campo: tutte le azioni pericolose dell'Empoli nascono o passano dai suoi piedi, come testimonia l'assist per la rete di Renzi alla mezz'ora. È un elemento fondamentale in mezzo al campo per gli azzurri, ed oggi lo ha ampiamente dimostrato.

Degli Innocenti 6 Lotta tanto a centrocampo, facendosi valere con il fisico per interrompere le trame di gioco avversarie. Si fa vedere poco, ma la sua presenza è fondamentale in fase difensiva, con il Bologna che fatica a macinare gioco anche per merito suo. (Dall'80 Kaczmarski sv)

Renzi 7 Si propone spesso in avanti, andando a raccogliere i suggerimenti di Ignacchiti e rendendosi molto pericoloso. Sua la prima occasione del match, con il tiro che si alza di poco sopra la traversa, e sua anche la firma sul tabellino marcatori: una bella conclusione in area di rigore su cui Bagnolini non può nulla. 

Seck 6,5 È uno degli uomini più pericolosi tra le fila degli azzurri, grazie ai suoi continui scatti sull'out di sinistra. Mette al centro diversi cross interessanti, ed è lui ad iniziare l'azione che porterà alla rete di Renzi. Va poi vicino alla marcatura, con un tiro che però non inganna Bagnolini. (Dal 65' Bonassi 6 Rispetto al compagno si preoccupa più di difendere e coprire gli spazi, dando una mano importante contro un Bologna in crescita.)

Rosa 6 Si mette al servizio della squadra, lottando con gli avversari per recuperare il pallone in avanti e permettere ai suoi di risalire. Bravo nelle sponde e nei servizi ai compagni, fatica un po' quando si tratta di andare al tiro, con il terzetto difensivo del Bologna molto attento nel limitarlo. (Dal 65' Nabian 5,5 Cerca di allungare la squadra e di essere il faro offensivo di un Empoli che soffre la spinta dei felsinei, ma non si rende mai davvero pericoloso.)

 

 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 17^ giornata: Ferraris tiene a distanza Debenedetti nel girone A, Seghetti cerca il primato nel girone B
[FINALE] - Primavera 1, Lecce-Milan 1-0: i salentini conquistano una vittoria sofferta e scavalcano i rossoneri in classifica