x

x

Questa sera alle 20:30 allo Stadio Renato Dall'Ara di Bologna è andata in scena la finale di Primavera Tim Cup tra Fiorentina e Torino. Ecco tutti i voti e le pagelle dei ragazzi di Giuseppe Scurto dopo la sconfitta contro i viola di Galloppa arrivata ai calci di rigore.

Torino Primavera
Torino Primavera

Abati insuperabile, Dellavalle determinante

Abati 7,5: Primo tempo incredibile dell'esterno difensore del Torino che salva due volte la sua squadra sullo 0-0. Prima chiude su Rubino lanciato verso la porta, poi fa una parata plastica sul colpi di testa di Braschi. Continua ad alti livelli nel secondo tempo: insuperabile.

Marchioro 6: Davanti non riesce ad aiutare come vorrebbe il suo compagno di corsia Savva. In compenso è attento dietro sulle avanzate di Caprini.

Dellavalle 6: Perfetto in marcatura e negli anticipi, bene anche in impostazione nonostante qualche passaggio sbagliato in avvio di gara. Voto che cala nel finale quando sbaglia il calcio di rigore dopo i supplementari.

Mendes 6: Rischia quando si fa saltare da Sene al tramonto del primo tempo. Sbaglia poco o nulla quando deve impostare

Bianay Balcot 6,5: Pericolo costante nei primi minuti del match. Mette tanta corsa e tanta grinta nella sua prova.

Torino Primavera
Torino Primavera

Si accende Ciammaglichella ma non trova il gol

Ciammaglichella 6,5: Gioca praticamente tutto il primo tempo sulla linea degli attaccanti trasformando il Torino in un 4-2-4. Nella ripresa diventa più concreto e spaventa la Fiorentina. (Dall'81' 18 Perciun 6: Messo in campo da Scurto per fare la differenza con i suoi piedi educati in mezzo al campo. Si sacrifica anche in fase difensiva per aiutare la sua squadra a non subire gol).

Ruszel 5,5: Fatica a far girare al meglio la mediana granata, motivo per cui i difensori cercano spesso i lanci lunghi. (Dal 46' Dalla Vecchia 6: Entra nella ripresa per mettere ordine nel centrocampo del Torino che nel secondo tempo, in effetti, migliora la circolazione palla in mediana. Sfortunato quando colpisce la traversa sul tentativo di cross).

Silva 5,5: Nel primo tempo cerca di legare il gioco tra centrocampo e attacco ma viene marcato stretto dai mediani della Fiorentina.

 

Sgusciante Njie, Savva marcato stretto

Savva 6: Quando punta gli avversari palla al piene si vedono le sue doti da dribblatore veloce. Non riesce a incidere in entrambi i tempi regolamentari. (Dal 111' Acar: SV).

Padula 6: Ha poche occasioni per tirare in porta durante la prima frazione di gara. Lotta con i difensori per far salire la squadra e spesso lo fa bene. (Dall'81 Gabellini 5,5: Cerca di dialogare con i compagni di reparto per creare azioni offensive. Viene limitato dall'ottimo lavoro della retroguardia viola).

Njie 6,5: Se Savva ha dimostrato di avere tecnica, Njie è l'esterno di Scurto che dà velocità all'azione. Non si discutono le qualità del giocatore, può migliorare nelle scelte quando si trova a ridosso dell'area di rigore.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Torino, Scurto: "La sconfitta non cancella il bel percorso fatto"