Pescara

Cosenza-Pescara, le pagelle degli abruzzesi: show di Chiarella, Longobardi da urlo

Le pagelle dei delfini

Onorio Ferraro
20.05.2021 18:16

 

Sorrentino 6: in una gara apparentemente perfetta con poche parate vista anche la sua difesa, perde mezzo voto per l'uscita verbale nei confronti dell'arbitro. A questa giovane età è davvero un peccato.

Longobardi 7.5: è un treno in difesa, imprendibile. Sul primo gol ci crede, sulla sua doppietta scende in corsa e non lascia scampo agli avversari. Sulla fascia comanda lui. 

Pedicone 6.5: fa la sua partita, nessuna sbavatura di troppo. Gestisce bene la retroguardia e fa quel che può in fase offensiva. Dal 13'st Del Greco 6: in campo a spezzoni. Fa il suo e rispetta la posizione in campo. 

D'Aloia 6: in difesa è sempre attento, non perde mai la calma e riesce a recuperare nei buchi lasciati aperti. Nella ripresa cala. Dal 13' st Kuqi 6: entra e fa il suo, nulla di più.

Chiacchia 6: non lascia spazi, gioca con molta attenzione e non permette ai rossoblu di rendersi pericolosi. 

Veroli 6: come i suoi compagni, in una gara in discesa partecipa facendo il suo. 

Chiarella 8: è il migliore tra tutti i 22 in campo. Attaccante, centrocampista e difensore. Gli manca poco per ritrovarselo in porta. Parte spesso palla al piede, serve sempre i suoi compagni e si regala una doppietta importantissima. È pronto per la prima squadra. Dal dischetto è glaciale, in corsa invece imprendibile.

Tringali 6.5: di testa è pericoloso, trova il gol in uno dei pochi momenti complicati. Oltre al gol però resta nell’ombra. 

Seck 6.5: in attacco fa a spallate con la difesa avversaria, gioca bene con le spalle alla porta. Dal 23' st Thiam 6: entra e fa ordinaria amministrazione. 

Mercado 7: sulla fascia è davvero una furia, gioca con convinzione e si rende spesso pericoloso. Nella ripresa entra con meno grinta. Dal 13' st Calio 6.5: entra bene in gara, non ha paura di provare la giocata. Non ci pensa due volte prima di far ripartire i suoi. 

Belloni 6: una gara semplicissima, ci prova ma non è la sua giornata. Va in scia dei compagni. Dal 23' st Salvatore 6.5: entra in campo con poca convinzione, poi trova costanza e nel finale cresce fino al diagonale vincente. Peccato per l’ammonizione e un’esultanza non bella.

FOTO: TUCCI SOLOCOSENZA 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Cosenza-Pescara, le pagelle dei rossoblu: lampo di Basile, Borrelli ha poche colpe