Milan

Milan-SPAL, le pagelle dei rossoneri: Tonin decisivo, Stanga e Olzer tra i migliori

Primavera 1, Milan-SPAL: le pagelle dei rossoneri

Alessandro Biggi
30.01.2021 12:50

Jungdal 6: non viene praticamente mai impegnato dai tentativi degli attaccanti estensi, pressochè nulli. Non è precisissimo con i piedi, ma rimedia nelle uscite, sia sulle palle alte, sia sugli interventi palla a terra volti ad anticipare l'avversario.

Stanga 6,5: buona prestazione per il terzino classe 2002: bene in fase difensiva con interventi attenti e precisi per evitare alle offensive biancoazzurre di concretizzarsi. Si affaccia anche, in qualche occasione, in proiezione offensiva, con buoni suggerimenti per i compagni.

Oddi 6: buona prova per il laterale classe 2002: attento e preciso negli interventi, sventa più volte pericoli avversari con ottime chiusure.

Brambilla 5,5: partita difficile per il regista rossonero: non riesce ad essere incisivo con i passaggi e non riesca a scardinare la ragnatela tesa dalla squadra avversaria. Spesso è anche costretto alle cattive per fermare il diretto avversario, come dimostra il giallo ricevuto.

Tahar 6: sufficienza per il centrale francese: gestisce bene le due fasi, quella di possesso, con qualche buon passaggio per le ripartenze, ma soprattutto quella di non possesso, con precise ed attente chiusure. (66' Filì Sv).

Michelis 6: partita sufficienza per il classe 2001: è costretto qualche volta alle cattive, come testimonia il giallo ricevuto, ma spesso, invece, recupera il pallone con interventi puliti.

Di Gesù 6: prestazione sufficiente per il 7 rossonero: buona gestione del pallone in mezzo al campo e utile nel recupero palla anche se, a volte, sbaglia la scelta, tentando qualche conclusione un po' troppo pretenziosa.

Mionic 5,5: leggera insuffcienza per il classe 2001: non sembra mai essere nel vivo del gioco offensivo rossonero e sbaglia qualche pallone di troppo. (86' Bright Sv).

Tonin 6,5: buona prestazione per il numero 9 rossonero: non riesce a creare spesso occasioni da gol, ma quando ha il pallone tra i piedi è sempre pericoloso. Va ad un passo dal gol a metà primo tempo quando, dopo una bella finta, calcia da posizione ravvicinata, ma Galeotti respinge salvando la propria porta. Nella ripresa trova il gol con un bello scavetto, sfruttando l'errore della difesa avversaria. (86' El Hilali Sv).

Olzer 7: tra i più pimpanti dei suoi: va vicino al gol dopo pochi minuti, quando solo un bell'intervento di Galeotti gli nega la gioia personale. Crea diverse occasioni grazie a giocate personali che si rivelano spesso pericolose per gli avversari. Nel secondo tempo va nuovamente vicino alla marcatura con una bellissima punizione che si stampa sul palo e alla fine trova la rete nei minuti di recupero con un bel mancino dopo un'azione personale notevole.

Roback 5,5: prestazione leggermente negativa per l'attaccante svedese: tenta di creare occasioni con giocate personali che, però, rimangono spesso fini a se stesse. Perde il possesso del pallone in parecchie circostanze e riesce a rendersi pericoloso solo ad intermittenza. (82' Nasti Sv).

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 12^ giornata: Vignato accorcia nell'A, Trotta sale nel B
Cagliari-Ascoli, le pagelle dei sardi: partita sublime di Contini e Kouda