x

x

Foto: Martina Cutrona
Foto: Martina Cutrona

Lotta il Lecce al Deghi Center, e strappa un punto al Milan al termine di un match molto combattuto. Tanta voglia di lottare da parte dei ragazzi di Coppitelli, che però hanno fatto un po' fatica a creare azioni pericolose. Ecco le pagelle dei giocatori del Lecce.

PRIMAVERA 1, LA CRONACA DI LECCE-MILAN

Leone sfortunato, bene Minerva ed Esposito

Leone 5,5 Prima nega il gol a Sala con una grande parata, ma poco dopo devia involontariamente il pallone nella propria porta per il vantaggio rossonero. Partita positiva, viziata però da quell'errore sfortunato sul tiro di Zeroli.

Minerva 6,5 Limita molto bene le percussioni di Bonomi, che ha poche occasioni per rendersi pericoloso con i suoi cross. Tiene botta sulle imbucate laterali dei rossoneri, disputando una grande partita.

Esposito 6,5 Qualche imprecisione in fase di possesso palla, ma giganteggia in difesa su Camarda: se il baby prodigio dei meneghini ha poche occasioni per rendersi pericoloso il merito è soprattutto suo.

Pacia 6 Difende bene gli spazi, facendo un po' di lavoro in più vista la vena offensiva di Addo. Un paio di errori qua e là nel corso della gara, soprattutto a inizio ripresa, ma nulla di eclatante.

Addo 6 Spinge parecchio sulla sinistra, cercando di supportare Metaj, ma spesso sbatte contro un Bakoune in gran forma. Concede qualche spazio di troppo sulle ripartenze rossonere, ma quando recupera la posizione difende sempre bene.

Pagelle Lecce

Samek in giornata, bene anche Yilmaz

Samek 6,5 Sua la prima occasione del match, con una botta velenosa che esce di poco. A centrocampo fa bene da filtro davanti la difesa e spesso aiuta i compagni a ripartire.

Yilmaz 6 Svolge piuttosto bene il ruolo di regista, anche se il Lecce lascia il possesso palla in mano ai rossoneri per diversi tratti di gara. Quando però ha l'occasione di impostare la manovra mette in mostra tutta la propria classe.

Fatica l'attacco, McJannet migliora nella ripresa

Winkelmann 5,5 Un paio di occasioni nel corso del primo tempo, ma nulla di eclatante; l'esterno tedesco non ha molto spazio per far male, e nella ripresa sparisce un po' dai radar. (Dal 74' Agrimi 5,5: Non arriva mai al tiro, supportando poco la manovra.)

McJannet 6 Primo tempo un po' opaco, meglio nella ripresa dove ha più spazio per provare a rifinire l'azione. Molti dei suoi passaggi vanno a vuoto, ma ci mette sempre tanta grinta e coraggio.

Metaj 5,5 Crea problemi con la sua abilità palla al piede, ma come Winkelmann sull'altra fascia fatica a trovare lo spazio giusto per far male. Il Lecce prova spesso a sfondare centralmente, e questo lo penalizza. (Helm 7: gli basta poco per incidere e far male alla difesa del Milan, segnando il gol del pareggio.)

Burnete 5,5 Lotta tantissimo, cercando di far valere il fisico; si allontana però troppo spesso dalla trequarti, finendo per non dare punti di riferimento alla squadra. Qualche occasione nel corso della gara ce l'ha, ma non riesce mai a ritagliarsi lo spazio giusto per far male davvero.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Italia Under 20, i convocati di Bollini per lo stage a Tirrenia