x

x

Storie di Primavera

Dellavalle - stories Instagram
Dellavalle - stories Instagram

Dalla Juventus a Los Angeles per seguire le orme di Giorgio Chiellini. Una scelta inusuale quella di Lorenzo Dellavalle, dopo la vittoria con l'Italia U19 all'Europeo ha deciso di volare oltreoceano per continuare a giocare a calcio e proseguire nel percorso di studi. In America ha trovato l'ex capitano bianconero, suo idolo e modello di vita sia in campo e sia fuori. Insieme nella serata di sabato sera sono stati nel ristorante di Alex, al N10 Restaurant, per festeggiare il compleanno della bandiera della Juve. Una grande emozione per il classe 2004, tifoso bianconero che ha avuto l'occasione di poter fare un paio di foto con i suoi idoli. Sul suo Instagram infatti ha pubblicato nelle sue storie l'immagine in mezzo a Giorgio ed Alex con l'emoji del muro, riferito al centrale, e del cecchino, per l'ex numero 10 con tanto di emoji bianconere

Dellavalle Juventus
Ph: MARTIN COCCIOLO

L'addio alla Juve

Nato il 4 aprile del 2004 a Carmagnola, in provincia di Torino, Lorenzo Dellavalle è un difensore centrale in forza al Los Angeles FC cresciuto nella giovanili della Juventus. Cugino maggiore di Alessandro Dellavalle, giocano nello stesso ruolo ed entrambi hanno iniziato a tirare i primi calci al pallone con la maglia della Juventus poi ognuno ha preso la sua strada. Alessandro è passato al Torino mentre Lorenzo è rimasto in bianconero fino all'estate scorsa sotto la guida Montero, per poi passare al Los Angeles FC in MLS. Per lui, l'anno scorso, sono arrivate 34 presenze e un gol con la maglia della Primavera della Juventus, che si sommano alle altre 22 con l'U17. 

In estate, la società bianconera ha deciso di cedere il giocatore senza ottenere incasso dal cartellino, bensì dai bonus maturati (non definiti) concordati con il club americano legati a rendimento e presenze. La All'interno della formula, la Juventus ha inserito la possibilità di stabilire dei nuovi termini di acquisto per Dellavalle a condizioni più favorevoli. L'obiettivo è stato quello di valorizzare il classe 2004 che sta sfruttando la possibilità di imparare da vicino da Giorgio Chiellini per capirne i segreti del mestiere e accelerare il suo percorso di crescita più velocemente.

Dellavalle e i derby da cugini

Entrambi del 2004, Lorenzo è più grande di Alessandro di qualche settimana. I due cugini hanno avuto molto in comune oltre al cognome: dai derby di Torino al trionfo nell'Europeo U19 arrivato lo scorso luglio. Tutti e due sono difensori centrali anche se Alessandro, oggi in forza al Torino, ha raccontato di come avesse provato a fare l'attaccante da piccolo: “Ho iniziato nella società del nostro paese un anno prima di lui e facevo l'attaccante. Poi sono riuscito a convincere pure Lorenzo a venire a giocare, perché all'inizio non volevo. Da lì è cominciata una lunga trafila: in un primo momento eravamo alla Juve insieme, poi ognuno ha fatto il suo percorso”

Dopo il passaggio in maglia granata di Alessandro, in famiglia si è acceso il clima derby: “Già Toro e Juve non è una partita come le altre, in più affrontarla contro un cugino ti fa dare qualcosa in più. Io voglio sempre vincere, contro di lui ci metto quel qualcosa in più almeno lo faccio rosicare” ha detto il difensore del Torino a Tuttosport. La risposta di Lorenzo: “Il derby si sente, anche io do tutto tutto, perché non voglio vincere meno di lui. Certo che è per farlo rosicare, dopo qualche battutina ci sta”.

…E poi Campioni d'Europa

Dopo la favola derby tra i due Dellavalle, in estate è arrivata anche la chiamata del ct Alberto Bollini per vestire la maglia azzurra nell'Europeo U19, vinto poi proprio dall'Italia. Lorenzo ha parlato così prima della semifinale contro la Spagna: “A casa abbiamo più di una foto di noi due da piccolini con una coppa e anche di quando siamo insieme in Nazionale - conclude Lorenzo - Speriamo di metterne una di noi in nazionale col trofeo di questi Europeo”. Dopo la semifinale vinta con la Spagna infatti, gli azzurrini hanno conquistato il titolo di campioni d'Europa U19 battendo anche il Portogallo in finale.

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Italia U20, Faticanti-Bonfanti piegano il Portogallo: azzurri in vetta

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }