FOTO MARTINA CUTRONA
SPAL

Spal-Napoli, le pagelle dei biancazzurri: Simonetta decisivo, Borsoi una minaccia costante

Le pagelle della squadra biancazzurra

07.05.2022 13:33

Rigon 6,5: non ha colpe in occasione dei gol subiti che però rimangono numerosi, preciso quando deve far ripartire l'azione dal basso, nel finale compie un autentico miracolo su Gioielli

Borsoi 7,5: uno dei più propositivi nella prima frazione di gioco, è una minaccia costante sull'out di sinistra grazie ai suoi cross velenosi e alle sue avanzate palla al piede che creano sempre problemi alla retroguardia azzurra (dal 81' Cavallini s.v.)

Saio 7: sfortunato nel causare la rete del 1-1 del Napoli opponendosi alla conclusione di Vergara tuttavia svetta sempre di testa sui corner offensivi con grande stacco e tempismo e con un posizionamento da attaccante puro si fa trovare al posto giusto per siglare il gol del 3-3

Csinger 6,5: attento difensivamente a limitare i danni dell'avanguardia offensiva del Napoli, sfrutta ottimamente il fisico sui duelli aerei e sfiora anche il gol in qualche occasione, ingenuo nel finale a farsi espellere per un battibecco rischiando di compromettere il risultato

Forapani 6,5: inizia sottotono poi prende fiducia e diventa uno dei più propositivi, salta l'uomo, si propone e serve i compagni con precisione, la sua prestazione cala col passare dei minuti forse anche per un po' di stanchezza

Simone Pafundi, la nuova stella del calcio italiano

Sperti 7:molto preciso con i piedi sia nei passaggi sia nei corner che risultano sempre tagliati e insidiosi come quello da cui nasce il gol del 3-3, piccola sbavatura la punizione da ottima posizione sbagliata nel primo tempo e l'ammonizione, tutto sommato una buona prova (dal 81' De Milato s.v.)

Mihai 6,5 molto precisi i suoi calci d'angolo che trovano quasi sempre Csinger o Saio pronti a colpire di testa, in mezzo al campo si limita a passaggi orizzontali ma lotta su tutti i palloni con grinta, in alcuni casi anche troppa ed infatti viene ammonito

Markhiyev 6,5: molto bravo a muoversi nello stretto in mezzo alle maglie avversarie, grande qualità nel dribbling e nel controllo palla, sempre utile il suo gioco tra le linee avversarie, peccato per la poca incisività che lo porta a non rendersi mai realmente pericoloso (dal 70' Simonetta 7,5: impatto devastante sul match, entra e sigla il gol che regala i 3 punti agli estensi con una stupenda azione personale ed una precisa conclusione all'angolino, determinante)

Ellertsson 6,5 cresce col passare del tempo seppur non riuscendo mai a rendersi realmente pericoloso, calcia dalla distanza o effettua cross precisi per i compagni, buono anche qualche stacco di testa come quello, salvato sulla linea da Vergara, che propizia il gol di Saio

Orfei 7: uno dei più propositivi dei biancazzurri, serve l'assist per Wilke che vale il vantaggio estense ed è freddo dagli 11 metri a riaccendere le speranze dei compagni (dal 88' Breit s.v.)

Wilke 7: si fa trovare sempre al posto giusto al momento giusto come in occasione del gol realizzato o del rigore guadagnato, buon posizionamento e ottimi inserimenti, si spegne col passare dei minuti e non viene cercato dai compagni

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 2, Brescia-Lazio 1-2: le rondinelle passano il turno, biancocelesti sfortunati