x

x

Storie di Primavera

Gasperini 6: salva in più occasioni la porta rossoblu dagli assalti del primo tempo. Intervento al limite in occasione del calcio di rigore fischiato per fallo su Panicucci. 

Carretti 6: all'inizio soffre molto l'aggressività degli attaccanti del Pisa. Concede poco ai suoi avversari attaccando con costanza sull'out di destra.

Paterlini 6: sempre al posto giusto nel momento giusto. Sbaglia poco in copertura, efficace nei raddoppi.

Crociati 6: discorso simile al suo compagno di reparto. Non si mette in evidenza per interventi provvidenziali ma comunque tiene bene per tutta la gara la posizione concedendo poco agli avversari.

Corsi 6,5: fraseggia bene con i propri attaccanti trasformando con facilità l'azione da difensiva in offensiva. Prezioso in fase di contenimento.(dal 68'Hodzic 5,5: non lascia un buon segno oggi. Rimedia un giallo che poteva evitare).

Baroncioni 6: rispetto a Carretti predilige la fase difensiva staccandosi difficilmente dalla linea dei quattro. Limita in modo efficace Tramoni.

Maltoni 6,5: recupera tanti palloni in mezzo al campo limitando bene le fonti del gioco dei nerazzurri. Lavoro prezioso quello del numero 10.

Mazia 7: trasforma le uniche due palle goal che gli capitano tra i piedi approfittando di una disattenzione avversaria. Regala i quarti di finale ai rossoblu.(dal 92'Ferrante:SV)

Busato 6,5: nel primo tempo si vede poco ma nella seconda frazione esce allo scoperto con un paio di giocate rapide. Considerando che il suo piede naturale è il sinistro, in posizione di ala destra è spesso imprevidibile. Sfiora in un paio di occasioni il goal.(dal 89'Bernacci:SV)

Ebone 7: anche se non segna, svolge veramente un lavoro prezioso. Spesso spalle alla porta, fa valere la propria fisicità contro i difensori di Masi conquistando anche falli in zone chiave del campo. Fondamentali le sue sponde di testa.(dal 68' Ravaglioli 6: entra nel momento più critico. Tocca pochi palloni ma buoni).

Menegazzo 6: partita da ne infamie ne lodi del numero 15 che svloge un buon lavoro come schermo davanti alla difesa.

 

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Under 19, Italia-Belgio 2-2: sofferenza infinita ma gioia finale, azzurrini alla Fase Finale degli Europei