Genoa

Fiorentina-Genoa, le pagelle dei rossoblù: Drago saracinesca, calo generale nella ripresa

Fiorentina-Genoa: le pagelle dei rossoblù

18.12.2019 19:32

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO DE "LA GIOVANE ITALIA"

Drago 7: se il Genoa tiene il vantaggio quasi fino alla fine dei tempi regolamentari, lo deve in gran parte al suo portiere. Si oppone ai tentativi di Fruk e Simic, ma soprattutto vola sulla conclusione di N.Pierozzi. Non può nulla sui tre gol viola.

Gasco 6: partita dai due volti per il terzino destro. Dopo un primo tempo senza troppi patemi, nella ripresa deve contenere diverse azioni che si sviluppano dalla sua parte.

Dumbravanu 6: sfrutta la sua grande fisicità nel confronto con Kukovec, che vede il giocatore genoano più volte vincitore.

Raggio 6: buona prova per il centrale genoano, più nel primo tempo che nei secondi quarantacinque minuti (quando i pericoli sono maggiori).

Ruggeri 5,5: in sofferenza nel confronto coni giocatori viola che provano ad attaccare sulla fascia che predilige. Come il resto della difesa, la sofferenza cresce con il passare dei minuti.

Eboua 6,5: grande recuperatore di palloni, che ringhia con grande costanza sugli avversari viola. Proprio da un suo recupero nasce il vantaggio di Buonavoglia.

Turket 5,5: inizio promettente di partita, da schermo davanti alla difesa. La pressione viola il crescente numero di palloni persi fa scendere il livello della sua prestazione.

Besaggio 6: si fa notare maggiormente per le azioni della Fiorentina che ferma piuttosto che per qualche inserimento in fase offensiva. (dal 70’ Masini 6: il suo ingresso permette al Genoa di contenere meglio l’assalto finale della Fiorentina)

Zennaro 6: pressa Fiorini in fase d’impostazione e funge da collegamento tra centrocampo e attacco. Poche le occasioni in cui si rende pericoloso. (dal 78’ Verona Gronberg 6: non ha molte occasioni per mettersi in mostra).

Diakhate 5,5: lotta e si muove molto, ma sono veramente poche le occasioni cui prevale sui centrali viola e riesce a creare pericoli dalle parti di Chiorra. (dal 78’ Conti sv. dal 90’ Cenci 5,5: spreca un’occasione a pochi secondi dal suo ingresso in campo)

Buonavoglia 6,5: non viene servito dai compagni in modo continuo. Ha il merito di sfruttare una delle poche occasioni avute, portando il vantaggio il Genoa. (dal 70’ Moro 5,5: poco incisivo nel finale di partita e nei supplementari)

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 14^ giornata: Ruocco e Sane a braccetto, nel B a secco tutti i top
Primavera 1, le probabili formazioni della 13^ giornata