Sampdoria

Pescara-Sampdoria, le pagelle dei blucerchiati: Malagrida e Di Stefano decidono il match

Primavera 1, Pescara-Sampdoria: le pagelle dei blucerchiati

20.03.2022 16:55

Saio 6: sufficienza per il numero uno blucerchiato: non viene impegnato in tante occasioni, ma è comunque bravo a respingere quei pochi tentativi biancazzurri. Sul gol a freddo di Delle Monache non può fare nulla.

Villa 6: sufficienza per il centrale classe 2003: non è costretto a fare molti interventi, ma è attento in quelle poche situazioni, riuscendo a prevalere nei duelli aerei.

Migliardi 6: sufficienza per il laterale mancino blucerchiato: in fase difensiva non sempre riesce a contenere il diretto avversario, molto meglio nella spinta offensiva, dove arriva spesso al cross e si rende anche autore dell'assist per il gol di Malagrida.

Aquino Sv: la sua partita dura appena un minuto, dopo che si accascia a causa di un infortunio femorale che lo costringe ad uscire e con il Pescara che ne approfitta trovando il gol dell'1-0 (3' Samotti 6: entra a freddo, ma si comporta bene anche complice le poche occasioni create dall'attacco abruzzese).

Somma 6: sufficienza per l'esterno campano: conduce bene entrambe la fasi sulla propria fascia di competenza, non rischiando nulla in quella difensiva e proiettandosi più volte in quella offensiva.

Paoletti 6: sufficienza per il numero 8: classico compitino per il centrocampista che sbaglia poco, ma non si fa neanche notare per la creazione di azioni pericolose.

Di Stefano 7: è sempre tra i più pericolosi dei blucerchiati: cerca il gol in più occasioni e alla fine lo trova con un destro deviato da Madonna, con un il pallone che assume una traiettoria imparabile e beffarda per il portiere biancazzurro.

Malagrida 7: ottima prestazione per il numero 11 blucerchiato: è una spina nel fianco continua per la difesa del Pescara e alla fine trova il meritato gol, quello del momentaneo 1-1, con un gran girata di destro al volo sugli sviluppi di calcio d'angolo. (84' Porcu Sv).

Pozzato 6: sufficienza per il centrocampista dei liguri: gestisce bene il pallone e difficilmente sbaglia il passaggio per il compagno. Riesce anche a rendersi pericoloso con qualche percussione solitaria. (61' Montevago Sv).

Bianchi 6: partita tutto sommato tranquilla per il centrocampista nativo di Novara: recupera qualche pallone e aiuta i suoi nella fase di non possesso.

Bonavita 5,5: leggera insufficienza per il mediano blucerchiato: non riesce sempre a vincere il contrasto con il diretto avversario e commette qualche fallo di troppo, come testimoniato dall'ammonizione ricevuta per un brutto intervento.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Empoli-Lecce, le pagelle dei giallorossi: Daka ci prova fino alla fine, Samooja e Vulturar troppo imprecisi