Torino

Torino-Napoli, le pagelle dei granata: Angori e Baeten positivi, Anton goleador

Primavera 1, Torino-Napoli: le pagelle dei granata

21.11.2021 12:38

Milan 6: partita a facce alterne per il numero 1 granata: passa da interventi prodigiosi, come quello dopo pochi minuti sul colpo di testa di Cioffi, ad errori grossolani, come quello in occasione della rete di Hysaj dove respinge malamente il pallone.

Savini 6: sufficienza per il capitano del Toro: gestisce bene il pallone in mezzo al campo e difficilmente sbaglia scelta e realizzazione di essa.

Anton 6,5: partita positiva per il centrale classe 2003: in fase difensiva concede poco e trova anche la via del gol ribadendo in rete la respinta corto sul colpo di testa di Baeten firmando l'1-1.

Akhalaia 5,5: leggera insufficienza per l'attaccante moldavo: in qualche occasione si crea lo spazio per calciare, ma non è preciso in fase di conclusione, centrando raramente la porta avversaria. (58' Rosa Sv).

Di Marco 6: partita sufficiente per il centrocampista centrale granata: buona la sua fase di transizione con passaggi che arrivano sempre a destinazione. (68' Caccavo Sv).

Baeten 6,5: è sempre tra i più pericolosi dei suoi: va vicino al gol in più occasione e mette lo zampino sulla rete di Anton col suo colpo di testa che viene respinto corto da Idasiak.

La Marca 5,5: leggera insufficienza per l'attaccante classe 2003: non riesce a rendersi pericoloso e la sua prestazione è un po' sottotono rispetto a quanto ci ha abituato negli scorsi match. (83' Antolini Sv).

Garbett 6: prestazione sufficiente per l'esterno del Torino: i suoi passaggi per i compagni sono quasi sempre precisi, ci prova anche con qualche tentativo personale, ma non riesce a rendersi troppo pericoloso.

Angori 6,5: buona prestazione per il terzino classe 2003: va vicino al gol con una punizione stupenda che si stampa sull'incrocio dei pali e ci prova a più riprese, soprattutto con tentativi dalla distanza.

Reali 5,5: prestazione leggermente negativa per il numero 23 granata: non sempre riesce a limitare il diretto avversario e, per questo, è a volte costretto alle cattive per fermarlo, come testimoniato dal cartellino giallo ricevuto. (83' Maugeri Sv).

Dellavalle 6: sufficienza per il difensore classe 2004: concede poco in fase difensiva e si affaccia anche in quella offensiva con qualche bella discesa sulla fascia e cross in mezzo per i compagni.

Primavera 4, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata
Torino-Napoli, le pagelle degli azzurri: Ambrosino decisivo, Hysaj il migliore