Inter

Juventus-Inter, le pagelle dei nerazzurri: Hoti MVP, bene anche Jurgens e Carboni

Le pagelle dei giocatori dell'Inter

26.02.2022 15:30

Rovida 6 Molto bravo nel corso del primo tempo a sventare le occasioni bianconere, seppur non si debba impegnare particolarmente. Errore in uscita che poteva costar caro ad inizio ripresa, prontamente sventato da Hoti.

Zanotti 6,5 Vince il duello con Iling-Junior e Turicchia: è difficile da superare in fase difensiva e quando ne ha la possibilità si lancia in avanti per dare supporto alla manovra. Regge bene la stanchezza nel finale, rimanendo sempre molto concentrato. 

Fontanarosa 6 Partita sufficiente quella del centrale campano; pochi errori da segnalare, se non quello un po' più grave in occasione del tiro di Maressa a tu per tu con Rovida, ma da dividere con tutti i compagni di reparto. Praticamente insuperabile nella ripresa, complice la minore motivazione degli avversari.

Hoti 7,5 Suo il gol che apre le marcature al “Juventus Training Center” di Vinovo: un grande stacco di testa che batte Senko, complice anche l'errore di marcatura dei centrali bianconeri. In fase difensiva non sbaglia quasi mai, ed anzi, si esalta con alcuni recuperi importanti.

Silvestro 6 È un cliente molto scomodo per Savona: nel duello con il terzino bianconero fa valere tutta la sua abilità nell'1 contro 1, costringendo l'avversario a commettere più volte fallo per evitare scappi via. Bravo ed attento anche in fase difensiva.

Fabbian 6,5 Duetta bene con Zuberek nella zona di centro-destra, saltando gli avversari e mettendo in mezzo palloni molto pericolosi, come in occasione della traversa del numero 35 polacco. Dà quel tocco di imprevedibilità in più alla manovra nerazzurra e una soluzione alternativa in appoggio.

Sangalli 6 Lotta nella zona mediana del campo per interrompere le manovre offensive bianconere. Difende discretamente bene, seppur con un'ammonizione sulle spalle che forse lo costringe a giocare con il freno a mano tirato. (Dal 71' Cecchini 6 deve solamente dare maggiore equilibrio al centrocampo nerazzurro: e lo fa senza sbavature particolarmente evidenti.)

Casadei 6 Grande intensità quella messa in mostra dalla mezzala classe 2003 di Ravenna. Supporta bene la manovra offensiva e concede pochissimi spazi in fase difensiva: insomma, una sufficienza ampiamente meritata.(Dall'81' Nunziatini sv)

Peschetola 6,5 Suo l'assist al bacio per l'incornata vincente di Hoti che sblocca la gara. È sempre molto pericoloso quando si trova in posizione sulla trequarti nel corso della prima frazione; nel secondo tempo cala un po', complice anche la stanchezza. (Dal 65' Carboni 6,5 Entra e fa subito la differenza, dando più freschezza e velocità alla manovra nerazzurra. Bello lo scambio con Jurgens e l'assist all'attaccante estone per il gol dello 0-2.)

Jurgens 7 Pericoloso fin dai primi minuti, costringe i due centrali bianconeri a fare gli straordinari per provare a contenerlo. Si inventa il gol del raddoppio, recuperando palla a centrocampo e inserendosi bene alle spalle della mal posizionata difesa bianconera. (Dall'81' Abiuso 7 Gli basta toccare un pallone per scrivere il suo nome sul tabellino marcatori e chiudere la gara, complice il grave errore di Nzouango e Senko.)

Zuberek 6,5 Gol in rovesciata sfiorato e tantissima voglia di incidere: sembra incontenibile quest'oggi il classe 2003 polacco. Ottimo impatto sulla gara e diverse occasioni pericolose create: oggi gli è mancato soltanto il gol.(Dal 65' Owusu 5,5 Non entra benissimo in partita: appare un po' fiacco e non incide in maniera particolare sulla manovra offensiva nerazzurra.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Parma-Reggiana, le pagelle dei crociati: Vaglica un motorino, i tenori offensivi inguaiano i granata