Foto Bruno Fazzini/Viareggio Cup
Sassuolo

Sassuolo-Empoli, le pagelle dei neroverdi: normale giornata in ufficio per Oddei, Forchignone esplosivo

Le pagelle della squadra di Bigica

25.04.2022 18:50

ZACCHI 6: Non vede arrivare conclusioni cattive verso la sua porta, fondamentale il lavoro del pacchetto arretrato.

PAZ 7: Ben coordinato nei movimento con Oddei, con la fascia davanti e spazio a sua disposizione si impone secondo le sue straripanti doti atletiche.

FLAMINGO 6: Quasi un libero nella gara odierna, non subisce l'impatto fisico di nessuno e fa il centurione davanti a Zacchi.

ZALLI 6,5: Affronta diversi uno contro uno in area rognosi e concede pochi spiragli per la conclusione.

MACCHIONI 6: Tiene bene la linea e si occupa della fase difensiva senza grossi affanni, lasciando, però, isolato Forchignone (dal 66' PIERAGONOLO 6, risponde bene alla chiamata di Bigica e contiene le incursioni dal suo lato).

ARCOPINTO 5,5:Non subisce l'impatto fisico dei centrocampisti avversari, ma non propone lampi utili alla squadra negli smarcamenti tra le linee (dal 66' ABUBAKAR 6, aiuta con la sua fisicità a compiere lo strappo decisivo alla squadra nei momenti più concitati del match).

ZENELAJ 6: Più mediano che regista oggi, ma tanto basta alla squadra.

AUCELLI 6: Non particolarmente illuminante, se non che capisce quando adottare le marcature preventive e lasciare attaccare i compagni in ripartenza.

ODDEI 7,5: Entra attivamente in tutti e tre i gol, le sue qualità a confronto con il campionato Primavera fanno a pugni (dal 90' D'ANDREA S.V.).

SAMELE 5: Contro una coppia di centrali avversaria a tratti impermeabile non trova i movimenti giusti per sparigliare le carte (DALL'81' DIAWARA S.V.).

FORCHIGNONE 6,5: Idolo indiscusso della folla del “Ricci”, a campo aperto va a nozze ed è bravo a finalizzare il pallone del raddoppio (dall'81' LEONE 6,5, entra e insacca per il 3-0, non male per il classe 2005 vincitore dell'ultimo Viareggio).

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Come diventare un fuoriclasse? Ce lo spiega l'Avvocato Cataliotti