FOTO LEONARDO BARTOLINI
Inter

Juventus-Inter, le pagelle dei nerazzurri: Zanotti come il ferro, Fontanarosa ingenuo

Le pagelle della squadra di Chivu

BOTIS 6,5: Mette i guantoni dove è necessario per tenere a galla i suoi, utile anche nelle uscite.

STANTE 6: Ruvido, ma presente sul piano fisico in una delle sue primissime presenze in Primavera (dal 69' CURATOLO S.V.)

DIPENTIMA 6: Non abbassa mai la concentrazione e si pone come ultimo baluardo della retroguardia nelle situazioni più complicate in area.

FONTANAROSA 5,5: E' il più esperto dei tre dietro, ma cade in alcune trappole dettate dall'alta pressione bianconera, tra cui il rigore concesso.

ZANOTTI 7: Duro, durissimo a morire, dalla sua parte espone il cartello “vietato l'accesso”

ANDERSEN 5,5: Occupa il campo a dovere ma risulta assente in fase di possesso (dal 77' ESPOSITO 6, in meno di un quarto d'ora combina più di tutte le punte nerazzurre messe insieme, tra cui procurarsi il rigore).

GRYGAR 5: Tergicristallo senza palla davanti alla difesa, non impatta nel match né con la palla, né senza (dal 69' STANKOVIC 6,5, nei palloni a sua disposizione utilizza un verbo raro nel linguaggio della mediana nerazzurra, ossia “verticalizzare”).

MARTINI 6: Di qua e di là per il campo, totalmente a servizio della squadra per tutti i 90'.

DERVISHI 5,5: Permeabile non appena gli si presenta un avversario ostico come Galante, non può nemmeno pensare di attaccare).

ILIEV 6,5: Dal 75' in poi cambia volto, si sgancia dalla posizione di seconda punta e punge  (dal 90'+1' KAMATE S.V.).

ZUBEREK 5,5: Il sacrificio non viene premiato, ma lui di demeriti ne ha pochi (dal 69' OWUSU S.V.).

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 17^ giornata: Ferraris tiene a distanza Debenedetti nel girone A, Seghetti cerca il primato nel girone B
COPPA ITALIA PRIMAVERA LIVE! Segui su MondoPrimavera.com i sedicesimi di finale