Primavera 1

Un Mondo di... Piutre: i 7 consigli low cost per i fantallenatori

Il racconto dei Primavera già pronti per il fantacalcio

Simone Brianti
03.10.2020 13:27

FOTO: MARTINA CUTRONA, ELEONORA CORDARA ED ELISA CITRON

LEGGI LA GUIDA AI CONSIGLI PER L'ASTA DEL FANTACALCIO DI PIU'3

Il Fantacalcio, il gioco più amato, seguito e giocato dagli appasionati di calcio, un modo per entrare in un mondo, seppur scherzosamente, e dilettarsi a fare prima i direttori sportivi o scout e successivamente gli allenatori per vincere contro amici e non. Il Fantacalcio è un vero e proprio mantra, il fantallenatore lo vede proprio come un lavoro, serio ed impegnativo, chiaro che sia un divertimento trattandosi di gioco, ma controllare e schierare la squadra in attesa dei bonus e dei famosi Più 3 è un compito arduo. Veniamo a noi ,però, perchè il Fantacalcio è un'opportunità anche di studiare a fondo le varie rose e di andare alla ricerca di quei talenti, ai tanti sconosciuti, ma che possono rivelarsi il colpaccio della stagione, come poteva essere Kulusevski lo scorso anno. Noi di Mondoprimavera assieme alla pagina Piutre Fantacalcio, abbiamo creato una collaborazione per darvi uno spunto in più su quelli che sono i ragazzi in rampa di lancio e che dalla Primavera possono davvero essere la sorpresa della stagione. I nomi sono tanti, ma in questo pezzo parliamo di sette ragazzi davvero interessanti se state cercando il colpo da ultimo slot o, perchè no, la scommessa vincente: Maldini, Colombo, Traorè, Piccoli, Agoumè, Palumbo e Calafiori, sono i ragazzi in questione e per motivazioni diverse possono davvero fare al caso vostro. Di seguito il video: 

MALDINI: figlio d'arte e trequartista del Milan, ha incantato nel precampionato per la qualità dimostrata. Movimenti senza palla e visione di gioco nel mandare in porta o in profondità il compagno. Piede educato e che con il Milan ha già avuto modo di esordire sia in Campionato che in Europa League. Difficile togliere il posto a Chalanoglu, questo è vero, ma giocando ogni tre giorni sicuramente un pò di spazio lo troverà anche lui.

COLOMBO: stessa sorte del compagno, classe 2002 e fisicamente già pronto per battagliare e fare sportellate con i grandi. La casella dei gol segnati è già a quota uno e anche lui può trovare davvero tanto spazio, soprattutto ora che con Ibrahimovic e Rebic fuori per un pò e Leao non ancora in condizione, le alternative non sono poi tante e già con lo Spezia potrebbe partire titolare. 

PALUMBO: la sorpresa senza ombra di dubbio di questo inizio di campionato dell'Udinese. L'italo-norvegese classe 2002 ha esordito da titolare contro lo Spezia, mister Gotti dovrà fare i conti con tante defezioni nella mediana e un mercato che fatica a far arrivare il colpo per il centrocampo. Il Ds Marino parla molto bene di questo ragazzo e lui di giovani talenti ne ha scovati davvero tanti. Basta per provare a dargli fiducia?

TRAORE': uno dei ragazzi più interessanti dell'inter campionato Primavera, qualità e tecnica sono davvero importanti. Lo stesso Papu Gomez ha speso parole al miele per lui, non giocherà nell'Atalanta, bensì andrà in prestito (forse al Parma), motivo in più per puntarci perchè potrebbe davvero essere la scommessa che stavate cercando. 

CALAFIORI: il terzino della Roma ha grandi doti atletiche e tecniche, ha esordito contro la Juventus nell'ultima stagione e lo ha fatto con grande personalità. I giallorossi vogliono blindarlo e tenerlo in rosa come vice Spinazzola, rifiutando di fatto tante offerte arrivate per lui. In una stagione particolare come quella in cui troviamo e con le partite ravvicinate nei mesi di ottobre, novembre e dicembre avere una risorsa fresca e giovane come Calafiori è davvero importante oltre che interessante. 

AGOUME': dopo aver trovato alcuni spezzoni di partita con la maglia dell'Inter agli ordini di Conte sia in campionato che in Europa, il classe 2002 ha una chance importante allo Spezia. Un giocatore di qualità e fisicità, entrato sempre in campo con la mentalità giusta e senza timore. Un ragazzo che farà diverse presenze in A con le aquile, non è uno dai bonus facili, ma magari chissà viene messo in una posizione/condizione per potersi esprimere al meglio ed essere una sorpresa per tanti. 

PICCOLI: l'attaccante già mandato in campo da Gasperini in A con la maglia della Dea si appresta a fare la sua prima stagione da protagonista. Il prestito sarà importante per lui e un'opportunità da cogliere al volo, vero che l'inizio on fire di Galabinov non aiuta l'inserimento del classe 2001, ma non lasciatevi trarre in inganno da queste prime giornate di campionato. Galabinov sicuramente sarà il titolare, ma Piccoli può davvero trovare la condizione ideale per segnare. 

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Zalewski in vetta, salgono Darboe e Tall
Milan, esordio europeo per Maldini contro il Rio Ave