Atalanta

Marco Carnesecchi, un porto sicuro nel mare tempestoso di Trapani

Approfondimento sul giovane portiere scuola Atalanta quest'anno in prestito al Trapani

Angelo Zarra
07.05.2020 12:30

VUOI ACQUISTARE L’ALMANACCO DE ‘LA GIOVANE ITALIA' E AVERE UNO SCONTO? SCOPRI COME!

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
 

Non è stata sicuramente una stagione tranquilla per il Trapani e i suoi tifosi, iniziata in ritardo a causa delle lunghe trattative societarie partite dopo aver conquistato la promozione in Serie B, lo scorso giugno. Superati i primi problemi economici, i ragazzi rimasti in granata hanno cominciato ad allenarsi almeno con due settimana di ritardo rispetto alle altre squadre, la formazione affidata a Francesco Baldini è stata costruita ad inizio agosto e completata nelle ultime ore di calciomercato.

E uno dei primi acquisti del “nuovo Trapani” costruito dal diesse Rubino (che poi ha salutato la società granata) è stato Marco Carnesecchi, portiere da pochi giorni aveva terminato la propria avventura con la maglia azzurra dell’Under 20 nel Mondiale di categoria in Polonia, terminato al terzo posto.

Dopo diversi anni passati tra Cesena e Atalanta, culminato con la vittoria del campionato Primavera 1 nella scorsa annata, Carnesecchi ha scelto una piazza importante per fare la sua prima esperienza “lontano da casa” e non ha assolutamente pagato l’emozione. Anzi, il portiere classe 2000 si è confermato uno dei giovani portieri in Italia tanto che, Paolo Nicolato che lo aveva portato come prima alternativa Plizzari in Polonia, passato in Under 21 gli ha consegnato la maglia da titolare.

All’estremo difensore 19enne infatti sono bastate tre giornate per ambientarsi a Trapani. Dalla quarta giornata in poi, il ragazzo nativo di Rimini si è presa una maglia da titolare, uno dei pochissimi punti fissi sia dell’undici di mister Francesco Baldini che di Fabrizio Castori, subentrato a  fine dicembre. Il portiere si è distinto per la sua continuità ma soprattutto per le sue doti di leader in una difesa, quella siciliana, molto esperta e costituita da diversi elementi che hanno molti campionati sulle proprie spalle. C’è anche tanto merito di Carnesecchi se il Trapani ha ancora diverse opportunità di poter mantenere la categoria. Ovviamente c’è stato qualche errore, è normale per un portiere 19enne. Come quello commesso a Benevento sul gol realizzato quasi da centrocampo da Nicolas Viola su puninizione. Ma si contano sulle dita di una mano. 

E il futuro? Sembra già disegnato. Al di là della ripresa o meno di questa stagione, la dirigenza dell’Atalanta sembra aver già deciso. Un altro prestito, per consentirgli di fare ulteriore esperienza giocando con continuità. Per la squadra invece è troppo presto. Potrebbe essere il Trapani se resterà in cadetteria oppura una big della categoria che, nel prossimo campionato, punterebbe ad essere protagonista della categoria e al salto di categoria in Serie A. 

 

Foto: trapanigranata.it

La favola di Michele Bragantini, il "Morisaki" del ChievoVerona
L'ex Ct Gentile tuona: "In Italia vanno avanti i raccomandati"