Primavera 2B

[FINALE] - Primavera 2, Lazio-Frosinone 2-1: tre punti pesantissimi per i padroni di casa, che soffrono ma portano a casa la vittoria

La cronaca live di Lazio-Frosinone

27.03.2022 14:05

Scontro diretto al vertice per continuare ad alimentare i sogni di promozione. Dopo la pesante sconfitta contro lo Spezia, la Lazio ospita il Frosinone per riprendere in mano il finale di stagione e per ritagliarsi ancora qualche speranza di primato.

CRONACA 

1' SI COMINCIA! Primo pallone toccato dal Frosinone.

6' Inizia meglio il Frosinone, che prova a dettare i ritmi e a prendere campo.

11' Si accende Favale, che salta Marinacci con un gran tunnel e guadagna un calcio di punizione interessante. Sugli sviluppi, Peres calcia alto.

14' Con il passare dei minuti, sta entrando a pieno regime il motore offensivo del Frosinone, Favale e Selvini sono sempre più pericolosi e al centro del gioco.

20' STAMPETE! Vicino al gol il bomber giallazzurro che prende l'ascensore sul cross di Selvini ma di testa spedisce il pallone fuori dallo specchio.

22' Siamo arrivati alla metà del primo tempo, in una partita esclusivamente di marca Frusinate: ci prova anche Favale su un errore in disimpegno dei padroni di casa, la conclusione è fuori misura.

26' Prova a prendere coraggio la Lazio, con il palleggio di Bertini e le discese di Marinacci che sta soffrendo molto lo sprint iniziale di Favale.

30' Disattenzione di Evan che si fa soffiare il pallone da Tare, l'attaccante si fa toccare e conquista un buon calcio di punizione e il cartellino per il laterale dei ciociari.

31' FERRANTE LA SBLOCCA! Stava crescendo la Lazio, che va avanti abbastanza a sorpresa grazie ad un gol di astuzia di Ferrante: punizione tesa di Bertini, respinta di Palmisani e tap-in di Ferrante.

36' Non esiste contraccolpo psicologico: il Frosinone si è rimesso ad attaccare a testa bassa, con Peres che ha provato a calciare forte e teso in area, trovando le mani di Moretti.

38' Cross profondo di Evan che prende una traiettoria ad uscire, il pallone finisce di poco lontano dallo specchio.

40' Ferrante il pericolo pubblico per la difesa ciociara: prova lo slalom in area ma viene chiuso, raccoglie il pallone Pollini che strozza il sinistro e calcia debole verso la porta.

45' Ennesimo calcio piazzato per il piede di Favale, che prova a pescare un compagno in mezzo trovando la chiusura della scatola difensiva biancoceleste.

47' DUPLICE FISCHIO! Squadre negli spogliatoi dopo un primo tempo intenso, in cui si è vista di più la proposta di gioco e la ricerca del gol da parte dei ciociari, ma ad andare avanti è stata la Lazio con un gol da opportunista di Ferrante.

45' SI TORNA IN CAMPO! Subito Lazio pericolosa, col Frosinone che presta il fianco alla ripartenza di Adjaoudi: il 7 serve tare che gira il destro sul secondo palo, il pallone sibila vicino al palo.

52' Frosinone che sembra aver perso convinzioni che nel primo tempo gli permettevano di tenere in mano le redini del gioco.

58' La Lazio si fa forza con le giocate difensive, sta crescendo il rendimento del pacchetto arretrato soprattutto grazie alle chiusure continue e tempestive di Silva e Pollini.

59' Favale sprinta verso la porta, Moretti gli chiude lo specchio con un'uscita dai tempi perfetti.

61' Quaresima sostituisce Marinacci; lascia il campo anche Tare, al suo posto entra Mancino.

62' BRUNO DAL LIMITE! Sberla che finisce alta del centrocampista dal limite dell'area, che serve anche per caricare i suoi dopo un inizio di secondo tempo spento, completamente agli antipodi rispetto alla prima frazione.

66' Bracaglia catalizza un'altra pennellata di Favale da corner; colpo di testa impreciso, ma i tempi di inserimento del capitano ciociaro sono impressionanti.

69' Quando si illumina Bertini, le geometrie del gioco laziale sono più pulite e si creano i presupposti per qualcosa di interessante. Dall'altra parte, il Frosinone si affida ad un Peres sempre molto frizzante a cui manca solo il guizzo finale.

70' RADDOPPIA LA LAZIO! L'ha tenuto in campo il mister, Crespi risponde con il gol che sposta pesantemente gli equilibri dalla parte dei padroni di casa. 

75' MAESTRELLI DIMEZZA LO SVANTAGGIO! Sempre Favale con un cross telecomandato sulla testa del centrale difensivo, che prende il tempo e fulmina Moretti. Finale destinato ad incendiarsi a Formello.

77' Adjaoudi esce dal campo dopo l'ammonizione, al suo posto Shehu.

83' Arringa finale del Frosinone, che sembra avere più smalto in un finale in cui serve freddezza e grande condizione atletica.

86' Escono Crespi e Ferrante, dentro Schuan e Troise. 

89' Mancino spende un cartellino giallo per arrestare sul nascere la ripartenza del Frosinone. Ultimi giri d'orologio, nel finale però poca qualità  e tanta confusione.

92' Frosinone che spreme fino all'ultimo le proprie energie, ma si infrange spesso su un monumentale Jorge Silva.

95' CALA IL SIPARIO! Vittoria tenace per i biancocelesti, che soffrono tremendamente nel primo tempo la vivacità dei fantasisti ciociari. La gara si riaccende nel finale, con i gol di Crespi e Maestrelli che fissano il risultato sul 2-1 e proiettano la Lazio al secondo posto in solitaria, a +3 proprio sul Frosinone

MARCATORI: 31' Ferrante (L); 70' Crespi (L); 75' Maestrelli (F);

LAZIO: Moretti; Pollini, Silva, Santovito, Marinacci (dal 61'Quaresima); Ferrante (dall'86' Troise), Ferro, Bertini; Adjaoudi (dal 77'Shehu); Tare (dal 61'Mancino) , Crespi (dall'86' Schuan). A disp.: Furlanetto, Morsa, Bedini, Del Mastro, Cantiani, Quaresima, Muhammad Schuan, Troise, Mancino, Shehu, Nasri.

FROSINONE: Palmisani; Evan ( dal 71' Rosati), Maestrelli ( dall'85' Pittaccio), Bracaglia, Benacquista; Cangianiello, Bruno ( dal 71' Milazzo), Peres ( dall'85' Jirillo); Selvini, Favale, Stampete. A disp.: Vilardi, Barzanti, Rosati, Kamensek, Bianchi, Battisti, Milazzo, Recchiuti, Di Palma, Pittaccio, Jirillo, Scognamiglio.

AMMONITI: 30' Evan (F); 50' Ferrante (L); 70' Crespi (L); 82' Mancino (L); 84' Bracaglia (F); 89' Mancino (L);

Arbitro sig. Simone Galipò di Firenze

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Palmieri: "Solo ora ci accorgiamo che non c'è un ricambio generazionale e che non ci sono nuovi talenti?"