Calciomercato

Kumbulla sembra aver scelto la prossima squadra

L'incontro tra Lotito e Setti avrebbe ulteriormente avvicinato Kumbulla alla Lazio

Karim Dafirbillah
26.06.2020 17:27

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE RIGUARDANTI IL CALCIOMERCATO GIOVANILE

Che sia stato uno dei giovani prospetti interessanti e talentuosi, se non l'unico anche per via della continuità e titolarità, di questa travagliata stagione nel nostro campionato è ormai risaputo e assodato, ma quello che non si sa e che tutti vogliono sapere è: dove giocherà il prossimo anno Marash Kumbulla? Ovviamente le pretendenti nazionali e internazionali sono tantissime ma per quanto riguarda le italiane sembrerebbe una corsa a tre (Inter, Juventus e Lazio) con la quarta (il Napoli) messo fuori causa, forse proprio dallo stesso giocatore. In queste ore circola la voce di una quasi chiusura dell'affare da parte della Lazio (manca l'ufficialità) che grazie anche al direttore sportivo Tare, connazionale per metà visto che il ragazzo è italo-albanese, potrebbe essere molto più che una forte probabilità. Ieri pomeriggio, infatti, il presidente dell'​​Hellas Verona Maurizio Setti e il suo direttore sportivo D'Amico, come riportato dal Corriere dello Sport, pare siano stati visti varcare il cancello di Villa San Sebastiano, residenza del presidente Lotito; il nodo da sciogliere è sempre il prezzo di partenza fissato dagli scaligeri sulla base di 30 milioni di euro. I biancocelesti avrebbero messo sul piatto contropartite come Durmisi (ora al Nizza) Berisha (ora al Fortuna Düsseldorf) e altri in forza alla 'succursale' Salernitana come Lombardi, Dziczek, Maistro, Kiyine e Đurić oltre alla parte in denaro (18 milioni più due contropartite o 20 milioni più una contropartita, tralasciando i bonus). E l'accordo sulla parola tra l'Inter e il Verona? A quanto pare i nerazzurri hanno preso tempo perché non intenzionati a spendere prima del 30 giugno, data di chiusura dei bilanci, ed entro la quale dovrebbe essere riscattato Sensi e pagata la seconda rata di Barella (ricordiamo che l'offerta dei nerazzurri era stata molto allettante con i 25 milioni più uno tra Salcedo, Dimarco o addirittura Esposito in prestito). La Juventus dal canto suo pare si sia defilata totalmente, forse per lo stesso motivo della società di Zhang. Una telenovela che continuerà ma che al momento vede favorita all'acquisto del difensore la società capitolina, anche se nel calciomercato un minuto può smentire il minuto precedente.

Monza, ecco il quadro dei tecnici del settore giovanile
Maurizi vola e sogna sulle ali del Picchio