Nazionali Giovanili

Italia-Isole Salomone, le pagelle degli azzurrini: Gnonto man of the match, Tongya ovunque

Le pagelle dell'Italia

Simone Brianti
28.10.2019 20:37

ISCRIVITI AL  NOSTRO CANALE ISTRAGRAM

LA CRONACA DI ITALIA-ISOLE SALOMONE DEL MONDIALE U17

Molla 6: nella prima frazione una piccola sbavatura che poteva costare il gol del vantaggio per le Isole Salomone, però poi si riprende e compie un paio d'interventi importanti,soprattutto nella ripresa sul tiro da fuori di Lea'i. 

Lamanna 6,5: spinge meno rispetto al compagno, resta in copertura e lo fa in modo diligente recuperando diversi palloni. Nelle poche proiezioni offensive mette in mezzo un paio di cross intreressanti. 

Dalle Mura 6,5: buona la prova del centrale della Fiorentina, poche sbavature e giocate interessanti, dalla sua verticalizzazione nasce l'azione del primo gol azzurro. 

Pirola 6,5: uguale al compagno non commette sbavature, e chiude molto bene le azioni offensive avversarie. Nella prima frazione è sfortunato perchè il suo colpo di testa impatta sulla traversa dopo la deviazione del portiere. 

Ruggeri 7: il migliore tra i difensori azzurri, spinge molto lungo l'out di sinistra e serve a Tongya il gol del 4-0. Prova importante la sua, instamcabile riesce anche a recuperare bene in fase difensiva.

Brentan 6,5: tanta corsa per il centrocampista azzurro, dispensa giocate importanti a recuperi in mezzo al campo. Nel primo tempo va vicino al gol con un collo destro in controbalzo, ma il portiere gli nega la gioia. Ad inizio ripresa è sfortunato perchè dopo una bella incursione colpisce il palo con il portiere in uscita. 

Panada 6,5: il capitano azzurro è quello che fa partire la manovra, gestisce palla senza affanni e fa girarela squadra con tempi e giocate interessanti. 

Udogie 6: gioca con il freno a mano tirato, potrebbe fare qualcosa di più l'esterno dell'Hellas Verona schierato come mezzala. Recupera qualche buon pallone e si fa vedere in un paio di frangenti in avanti. Può dare di più. Dal 46' Giovane 6,5: entra con un buon piglio, corre e lotta soprattutto nel primi minuti. Si fa vedere anche in zona gol dove va vicino alla segnatura.  

Tongya 7,5: tecnica, qualità e corsa sono le doti del numero 10 azzurro. Gioca tra le linee ed è letale per la difesa avversaria, dal suo piede nasce il primo gol servendo un bel assist a Gnonto, nella ripresa dopo vari tentativi trova anche la gioia personale con un bel destro che si insacca sotto la traversa. 

Cudrig 7: partita molto positiva la sua, svaria su tutto il fronte offensivo. Trova il gol del 2-0 e serve con un bellissimo colpo di tacco l'assist per il tris di Gnonto. Nella ripresa gioca molto di sponda e fa a sportellate con la difesa avversaria. Potrebbe raddoppiare ma il suo colpo di testa non è preciso. Dal 85' Boscolo s.v. 

Gnonto 8: Si divora di testa il gol del vantaggio, però poi è bravo a segnare la rete dell'1-0, servire a Cudrig il raddoppio e poi mettere dentro il tris con una bella giocata e un destro imprendibile per il portiere avversario. Fa le veci di Esposito rimasto a Milano agli ordini di Conte. Dal 64. Capone 7: buon ingresso anche il suo, va vicino al gol e poi lo trova con un bel destro che il portiere avversario non è riuscito a neutralizzare. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'8^ giornata: Juwara e Colley si prendono la vetta, Gagliano insegue
Atalanta-Fiorentina, le pagelle dei bergamaschi: super Traore, Piccoli segna sempre