Roma

Inter-Roma, le pagelle dei giallorossi: Tall non graffia, Ndiaye il migliore

Le pagelle della Roma

Nicolò Bravoco
11.02.2021 17:15

Boer 5,5: oggi non trasmette sicurezza ai compagni davanti a lui. Sul goal forse non può nulla, in quanto il tiro avviene da una posizione ravvicinata.

Ndiaye 6,5: davvero monumentale il numero 2 oggi. Vince parecchi uno contro uno grazie alla sua aggressività che, calcisticamente parlando, lo porta a recuperare una quantità infinita di palloni.

Feratovic 6: dopo che i padroni di casa segnano cala vistosamente e si incattivisce prendendo un cartellino giallo in maniera ingenua. Primo tempo più positivo.

Vicario 6: disputa una buona gara per la prima ora di gioco, poi appare "colpevole" sul goal subito con un colpo di testa involontario e sfortunato che favorisce l'attaccante nerazzurro. Dal 72' Tomassini 6: scodella vari palloni per il suo possente centravanti.

Milanese 5,5: probabilmente uno dei più in difficoltà nel pomeriggio di Milano. De Rossi lo richiama in panchina dopo il primo quarto d'ora della ripresa. Dal 63' Bove 6: si posiziona sul lato destro del campo e tenta diverse giocate non sempre con successo.

Tripi 6: il suo contributo nel costruire l'azione è fondamentale. Viene cercato spesso dai compagni per sventagliare la sfera da un lato all'altro. 

Podgoreanu 6,5: si denota una spina nel fianco per il suo diretto avversario che non riesce a contenere le sue avanzate. Trova spesso il fondo e mette cross molto interessanti ma i compagni non li sfruttano. Dal 63' Providence 6,5: nella mezz'ora che ha a disposizione cerca di saltare l'uomo e creare superiorità numerica. Protagonista di una notevole sepentina vicina alla linea di fondo.

Darboe 6: inizia forte ma poi si spegne complice anche qualche problema fisico che lo obbliga nel finale a lasciare il campo. Dal 85' Vetkal: s.v.

Tall 5,5: trova la risposta di Stankovic con una bella sforbiciata, poi il resto non gli permette di raggiungere la sufficienza; sbaglia tecnicamente qualcosa di troppo e rischia spesso il secondo giallo.

Zalewski 6,5: arretra di qualche metro per inventare qualcosa. Trova pochi spazi anche per merito della difesa dei rivali. Da sottolineare una bella occasione creatosi in area nel primo tempo che vede il apllone da lui calciato andare vicino al montante.

Ciervo 6: gioca semplice e non troppo avanti rispetto al solito per la spinta di continua di Persyn. Dal 72' Satriano 6: non trova il goal come il suo omonimo nerazzurro ma ci va molto vicino al primo pallone toccato.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'11 ^ giornata: Contini aggancia la vetta, sale Kobacki
Reggina, il responsabile del settore giovanile Tempestilli rassegna le dimissioni