Primavera 1

Pescara-Genoa, le pagelle dei grifoni: Accornero spina nel fianco, Sadiku assist-man

Le pagelle dei grifoni

11.02.2022 22:51

Corci 7: Sicuro nelle uscite, incolpevole del gol, per tutto il secondo tempo diventa spettatore del match.

Gjini 6,5 : roccioso ma pulito, cerca di creare qualche azione importante partendo dalla propria area, spesso contrastato dal centrocampo abruzzese.

Marcandalli 6: si fa ingannare da Napoletano nell'occasione del gol, nonostante questa sbavatura conduce una gara senza altri pericoli.

Bolcano 6,5: Collabora perfettamente con i suoi compagni di reparto, tanto da oscurare Stampella, tutte le migliori occasioni genoane passano dai suoi piedi.

Losomba 5,5: Soffre la presenza di Napoletano, costretto ad arretrare in fase difensiva, senza successo, è costretto ad uscire anticipatamente a causa di un infortunio. (dal 58' Vassallo 6,5: una strepitosa parata dell'estremo difensore abruzzese gli nega la gioia del gol, sicuro in fase difensiva nonostante qualche fallo di troppo).

Sadiku 7,5: si veste da assist-man e serve un cioccolatino per Buksa, filtra tutti i palloni a centrocampo e lotta con Caliò per il dominio della metàcampo.

Cenci 6,5: attaccante aggiunto, il suo velo ipnotizza la difesa dei delfini per il vantaggio rossoblù, in fase difensiva subisce la fisicità avversaria.

Boci 6,5: Esterno a tutta fascia, riesce ad interpretare al meglio questo ruolo, solido contro Scipioni, minaccioso in area di rigore avversaria con i suoi cross chirurgici.

Accornero 7,5: migliore in campo insieme a Sadiku, pericoloso in fase offensiva, mette spesso in difficoltà il duo difensivo avversario, le sue giocate creano occasioni da gol.

Besaggio 7: paradossalmente il bomber genoano quest'oggi rende di più in fase protettiva che offensiva, conquista tantissimi palloni senza commettere fallo, si traveste sia da trequartista che da mediano.

Buksa 6,5: l'attaccante polacco, classe 2003, si fa avanti tra la difesa avversaria grazie alla sua fisicità, cinico in area di rigore, segna il gol del vantaggio ma viene sostituito a causa di un infortunio. (dal 32' Likendja 6,5  entra ed emula il rendimento di Buksa, segna la rete del 1-2, sfiora la doppietta con una conclusione parata da Di Carlo.)

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
Primavera 4, Juve Stabia-Taranto 2-1: le vespe vincono e conquistano i play-off