Virtus Entella
Primavera 2A

Primavera 2, Virtus Entella-Venezia 1-7: i lagunari annientano i diavoletti neri

Primavera 2, cronaca e tabellino di Virtus Entella-Venezia

18.09.2021 00:30

Alle ore 15 scenderanno in campo Virtus Entella-Venezia, una sfida che può davvero essere interessante. I diavoletti neri vengono dalla bella vittoria contro il Vicenza, dall'altra parte i lagunari hanno pareggiato fra le mura amiche contro la Cremonese. Un match che si prospetta ricco di emozioni. 

CRONACA

Vittoria clamorosa del Venezia sul campo della Virtus Entella che oggi non è proprio scesa in campo. Nella prima frazione i lagunari iniziano forte e si portano in vantaggio con Pecile all'undicesimo. Alla mezzora è 2-0 con Devries e allo scadere della prima frazione è Pecile con la sua doppietta personale a fissare il punteggio sul 3-0. Nella ripresa il copione non cambia e ancora il Venezia che riesce a trovare la via della rete con Jonsson, la doppietta di Devries e il terzo gol nel match di Pecile. Tosi su rigore segna il gol della bandiera per i liguri che nel finale vedono gli arancioneroverdi andare ancora in gol con Makadji

IL TABELLINO DI VIRTUS ENTELLA-VENEZIA

Marcatori: 11' Pecile (VE), 29' Devries (VE), 45' Pecile (VE), 52' Jonsson (VE), 62' Devries (VE), 65' Pecile (VE), 78' rig. Tosi (VI), 88' Makadji (VE),

Virtus Entella: Pastine (78' Rinaldini), Tassotti, Di Mario, Crognale, Giammaresi (18' Babliuk), Bignone, Maresca, Trocino (54' Banfi), Thioune (54' Mazzotta), Antognoni, Tosi. A disp.: Andreazza, Coly, Lofoco, Langella, Matarozzi, Santonocito, Bartolozzi, Valera. All. Melucci

Venezia: Lazar, Gabrieli (73' Palsson), Bento (65' Boudri), Mozzo, Baudouin, Makadji, Devries (65' Kivikko), Pecile, Cappadonna, Fossati (73' Mikaelsson), Jonsson (57' Salvator). A disp.: Sperandio, Busato, Salviato, Sandberg, Remy, Jorge, Basso. All. Soncin

Arbitro: Sig. Perri di Roma

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Gyan balza in vetta, Raimondo ancora in gol
Sassuolo-Genoa, le pagelle dei neroverdi: Karamoko il più pericoloso, Zenelaj il migliore