Pescara

Pescara, nel baratro biancazzurro splende la luce di D'Aloia

Nella pesantissima sconfitta di Cosenza arriva l'esordio per il classe 2001

Luca Bergantini
01.05.2021 20:00

Due reti di Tremolada e una di Carretta permettono al Cosenza di vincere lo scontro diretto contro il Pescara di mister Grassadonia, che a questo punto è praticamente certo di non far parte più della serie cadetta la prossima stagione. Gli abruzzesi possono ancora appellarsi alla matematica, ma devono verificarsi una serie di risultati a loro favore, ciò consegna il destino del club di Sebastiani nelle mani delle altre società in lotta per i playout salvezza.

Nonostante questa pagina nera, c'è un'ottima notizia che fa ben sperare per il futuro. Infatti al quarto d'ora della fine del match, quando il risultato era ormai delineato, il tecnico campano Grassadonia ha deciso di buttare nella mischia il giovane Marco D'Aloia (2001), leader del centrocampo della formazione di mister Iervese.

Il giovane Marco aveva attirato l'attenzione da un bel po', sfornando prestazioni di spessore nel campionato Primavera 2B, dove i giovani delfini sono nelle parti alte della classifica a lottare per la promozione, che a questo punto quasi certamente non ci sarà mai. Dopo la convocazione con l'Entella della settimana scorsa arriva quindi l'esordio odierno, sperando sia una delle tante possibilità concessegli dal tecnico della prima squadra. 

In bocca al lupo Marco!!

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 22^ giornata: Olzer e Prelec in doppia cifra, salgono anche Baldanzi e Raul Moro
Catania-Monopoli, le pagelle degli etnei: Le Mura il migliore, Aquino subito decisivo