Carriero 6,5: Nega il vantaggio alla Spal con un grande intervento su Spina, sul gol è incolpevole. Per il resto sempre molto attento sia coi piedi che in uscita.

Onda 5,5: Il più in difficoltà dei suoi: sbaglia molti tocchi, non incide mai in fase offensiva. Suo il passaggio al veleno da cui è scaturito il corner del vantaggio della Spal.

Rillo 6,5: Un pendolino sulla fascia: sempre presente in fase offensiva, i suoi cross sono il pericolo numero uno per la difesa della Spal. Nel secondo tempo va in riserva ed è meno lucido.

Nembot 6: Inizia molto aggressivo ma è prezioso dal punto di vista dell’intensità. Costretto ad uscire per non rischiare la doppia sanzione. dal 46′ Cuccurullo 6: Molto ordinato in fase di impostazione ma più di questo non garantisce.

Pastina 7: Ottimo in difesa, si prende la gloria personale con una splendida magia su punizione. Trascina la squadra con personalità e si incarica di tutti i calci da fermo.

De Caro 6: Non concede molto a Babbi, è attento quando deve difendere e coraggioso quando gioca il pallone.

Peluso 5,5: Prova qualche giocata senza mai infastidire Martina: quando gli prende il tempo si fa recuperare, cerca qualche fallo prezioso ma non combina molto. dal 74′ Mirante s.v.

Sanogo 7: Intensità, muscoli e qualità. Un gigante a centrocampo, bene in pressione e saggio quando deve gestire il pallone, forse potrebbe concludere di più da fuori ma è molto altruista. dal 83′ Rimoli s.v.

Di Serio 6,5: Molto attivo, sbaglia un gol a tu per tu con Seri, vince tutti i contrasti aerei in area ma ha la colpa di non inquadrare mai lo specchio della porta.

Mancino 6: Un solo spunto veramente pericoloso con il destro a giro, per il resto fatica a trovare la giocata.

Santarpia 6: Ci prova, prima da lontano poi con qualche dribbling, le intenzioni sono buone ma i risultati sono scarsi.