Desjardins 5: Regala di fatto al Bologna il gol del 2-0, sbaglia un’uscita che poteva costargli cara su cui però è bravo a rimediare, troppi errori nel complesso.

Cerretti 6: Mette in area un paio di ottimi cross e dà contributo alla fase offensiva, quando deve difendere fa più fatica. dal 55′ Castagnaro s.v.

Del Gaudio 6: come il suo collega, è prezioso in fase offensiva e crea anche qualche buono spunto in solitaria, spesso lo attaccano in due contro uno e va in difficoltà.

Conti 5,5: Dovrebbe essere il metronomo della squadra ma non gestisce molti palloni: stretto dalla morsa del centrocampo del Bologna, Pierini è costretto  a sostituirlo.

Marinari 6,5: Sempre ben posizionato, colleziona un paio di chiusure da applausi. Quando il Bologna attacca in massa rimane comunque lucido.

Di Vittorio 6: Anche lui bene, soprattuto nel primo tempo. Cala di rendimento quando il Bologna comincia a dilagare.

Bellotti 6,5: Uno dei più positivi, soprattutto per i calci piazzati insidiosi con cui riesce a mettere in difficoltà la retroguardia rossoblù. La sua sostituzione è forse un po’ prematura, stava ingranando e alzando il ritmo. dal 55′ Riviera s.v. 

Marianelli 7: Crea moltissimi pericoli sulla trequarti: bene negli inserimenti, è prezioso in recupero e in fase difensiva. Trasforma il rigore dell’orgoglio dello Spezia. dal 73′ Haruna Adamu s.v. 

Klimavicius 6,5: Il gigante lituano tiene molti palloni in attacco e prova, con la sua qualità ad accendere l’attacco dello Spezia, ma con poca fortuna.

Bargiel 6,5: Tocca un’infinità di palloni, e spesso riesce anche a rendersi pericoloso. Anche lui poca fortuna nell’ultima giocata. dal 78′ Bonfiglioli s.v. 

Pisani 6: Un fiammifero: nei primi venti minuti si accende e si illumina, poi piano piano si spegne per non riaccendersi più.