x

x

Il sabato di calcio Primavera si apre con la vittoria del Cagliari che, allo stadietto Giulini di Assemini, batte 3-1 l'Atalanta grazie alle reti di Konate, Amos e Malfitano, al termine di una partita ricca di emozioni. La squadra di Pisacane cerca, sin dai primi minuti, di imporre il proprio gioco ma viene colpita a freddo da Fiogbe, che, al 22', sigla il gol del vantaggio bergamasco sugli sviluppi di palla inattiva. Il match prosegue sulla falsa riga dei primi minuti, con il Cagliari riversato nella metà campo avversaria e l'Atalanta attenta a non lasciare spazi. Il primo tempo si chiude sul risultato di 1-0. In avvio di ripresa, i padroni di casa trovano il pareggio: cross di Idrissi dalla sinistra, Tornaghi si perde Konate che, da pochi passi, non sbaglia. Sesto centro stagionale per l'attaccante ivoriano. Il Cagliari continua a fare la partita ma rischia fortemente di tornare sotto quando Franke, subentrato a Catena, calcola male il rimbalzo del pallone e atterra Castiello in area di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Castiello che, però, si fa ipnotizzare da Iliev, che salva il risultato. Con il passare dei minuti, cala l'intensità della gara e le due squadre sembrano quasi accontentarsi del pareggio. Ma a dieci minuti dalla fine, Amos parte in percussione, salta secco Tornaghi e la piazza all'angolino, dove Pardel non può arrivare. 2-1 Cagliari e rimonta completata. In pieno recupero, Malfitano chiude il match con la rete del 3-1, che regala ai suoi 3 punti fondamentali per mantenere vivo il sogno playoff. Dopo quattro vittorie consecutive, si ferma la Dea, che rimane momentaneamente al terzo posto a quota 52.

LA CRONACA DELLA GARA

Di seguito le pagelle dei bergamaschi.

Portiere e difensori

Pardel 6: Meno sicuro del solito, non può nulla in occasione dei tre gol subiti.

Tornaghi 5.5: Alti e bassi nella partita del difensore in maglia n.23. Libera diverse situazioni pericolose ma si dimentica completamente di Konate, che gli taglia alle spalle e sigla l'1-1.

Obric 6: Sostituisce lo squalificato Guerini, incaricandosi della marcatura di Konate senza commentare particolari sbavature.

Tavanti 5.5: Cerca di “tappare i buchi” con la sua velocità, soffre più del solito le sortite offensive degli avversari.

Pagelle Atalanta
Atalanta Primavera

Centrocampisti 

Ghezzi 5.5 (dal 61' Bonamoni 6: È il Cagliari ad avere il pallino del gioco per gran parte del match e le qualità del classe 2006 ne risentono.): Commette qualche errore di troppo in fase di disimpegno e fatica a contenere le discese di Idrissi sulla fascia.

Manzoni 6.5 (dall'82' Capuc S.V.): Una delle poche note positive della giornata: generoso in fase di contenimento, tenta qualche iniziativa personale per impensierire la difesa avversaria.

Colombo 6: Si abbassa tra i centrali per dare il via alla manovra ma viene spesso schermato dal pressing dei centrocampisti rossoblù.

Riccio 5.5 (dal 75' Camara S.V.): Meno appariscente del solito, tocca pochi palloni e non riesce ad incidere.

Armstrong 6: Ormai adattato nel ruolo di esterno di centrocampo, rimane bloccato senza apportare il suo contributo in fase offensiva.

Attaccanti

Fiogbe 6.5: Svaria sul fronte offensivo cercando di non dare punti di riferimento ai centrali rossoblù. Si libera della marcatura di Arba e realizza il gol che illude momentaneamente i suoi.

Castiello 5.5 (dal 61' Cassa 6: Entra per dare un po' più di energia al centrocampo della Dea ma fatica a trovare la posizione tra le linee.): Si procura il rigore, sfruttando l'ingenuità di Franke, si presenta sul dischetto ma si fa ipnotizzare da Iliev. Errore che pesa troppo sulla sua prestazione, nel complesso positiva.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Romano indispensabile, Pisilli pungente: le pagelle della Roma