Primavera 1

Primavera 1, match a confronto: l'analisi della 4^ giornata

Primavera 1, l'analisi della ^ giornata

16.10.2020 12:00

Riparte dopo la sosta il Campionato Primavera 1. Tra incertezze e nuovi decreti al momento sembra che l'attività del settore giovanile possa andare avanti ed ecco che questo weekend si ritorna in campo. Fine settimana che ci propone le sfide fra Roma e Atalanta, da seguire con attenzione e quella fra Torino e Milan. Il Sassuolo ora dovrà affrontare l'esame Lazio. Noi di Mondoprimavera analizzeremo la prossima giornata, ed ecco a voi alcuni spunti: 

LEGGI IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DELLA 4^ GIORNATA

ASCOLI-JUVENTUS (Rinviata a data da destinarsi)

BOLOGNA-SPAL

Attesa per il "derby" tra gli emiliani e gli estensi, le due squadre sono partite molto bene in queste prime giornate e vogliono confermarsi. La Spal arriva dal pari all'ultimo minuto contro il Torino e i rossoblù invece dal rocambolesco 3-3 contro la Lazio. Tanti i ragazzi interessanti che vedremo all'opera in questo match: Rocchi-Ruffo Luci e Pagliuca da una parte e Seck-Ellertsson-Moro dall'altra. Mancherà Campagna squalificato a mister Scurto, ma potrebbe ritrovare Cuellar. 

ROMA-ATALANTA

Uno dei big match di giornata è senza dubbio questo fra giallorossi e bergamaschi. Le due squadre hanno iniziato questa stagione sicuramente in maniera diversa: tre vittorie su tre per la Roma e quattro punti per l'Atalanta. Sarà un bivio per capire se la Dea potrebbe ritornare e non perdere il treno che allontanerebbe la Roma di ben otto punti. Sarà bella la sfida nella sfida fra due talenti purissimi quella tra Zalewski e Cortinovis. Doppia assenza in casa bergamasca con le squalifiche di Scalvini e Berto. 

TORINO-MILAN

Altro match da seguire, il Toro ha dimostrato di saper lottare con le unghie e con i denti fino alla fine, i rossoneri dopo la vittoria alla prima giornata hanno perso contro Atalanta e Juventus. Partita che servirà a capire le reali potenzialità delle due squadre. Rossoneri che hanno un gran potenziale offensivo, ma che ancora faticano ad esprimere, il Toro invece ha dimostrato di saper giocare al calcio e di colpire, forse dietro concede qualcosa di troppo. 

FIORENTINA-CAGLIARI

Due squadre reduci da una sconfitta nell'ultimo turno: la viola in casa contro la Roma in un match avvincente e combattuto, i sardi invece subiscono un'amara rimonta dal Sassuolo nei minuti di recupero. Sarà l'opportunità di capire come i due tecnici abbiano lavorato in questa sosta e in quale direzione, ci vorrà tempo essendo entrambi nuovi e con due squadre rivoluzionate (più il Cagliari in questo senso). Partita dove si potranno tenere d'occhio altri talenti interessanti: Krastev; Agostinelli e Munteanu nei viola, Desogus, Contini e Masala nei rossoblù. Mancherà Schirru nel Cagliari. 

INTER-GENOA (Rinviata a data da destinarsi)

SAMPDORIA-EMPOLI

Morali differenti fra queste due sqaudre: la Sampdoria arriva dalla sconfitta contro il Genoa nel derby della lanterna, mentre l'Empoli dalla grande rimonta sul campo dell'Atalanta. Una vittoria che ha dato morale ai ragazzi di uscè che possono contare su un organico davvero di qualità, soprattutto davanti con Asllanj, Baldanzi e Lipari. I blucerchiati dovranno fare a meno di Angileri in difesa espulso nel derby. Partita interessante da vedere per capire il continuo delle due squadre. 

SASSUOLO-LAZIO

I neroverdi dopo tre giornate sono primi in classifica a nove punti, i biancocelesti rincorrono a quota cinque, senza dubbio la partita più interessante del weekend insieme a Roma ed Atalanta. Due squadre che si affronteranno senza esclusioni di colpi, che segnano e concedono tanto, potrebbe venirne fuori una partita con tanti gol. Mister Bigica potrà contare su due nuovi innesti francesi arrivati in questi giorni, mentre la Lazio potrebbe non avere a disposizione Moro, vista la squalifica di Immobile, Inzaghi potrebbe chiamarlo con i grandi. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 4^ giornata: Zalewski in vetta, salgono Darboe e Tall
[FINALE] - Qualificazioni EURO2021, Italia-Irlanda 2-0: Sottil e Cutrone regalano la vetta del girone