x

x

Italia U19 - MARTINA CUTRONA
Italia U19 - MARTINA CUTRONA

Triplice fischio allo Stadio Teghil di Lignano Sabbiadoro. L'U19 di Ct Bernardo Corradi ha affrontato la Scozia nella prima gara del girone della Fase Élite dell'Europeo di categoria. Subito delle occasioni per gli azzurri: al primo minuto Mannini fornisce un assist a Misitano che però era in posizione di offside. Al 25' la sblocca Kevin Zeroli: il numero 18 firma la prima rete degli azzurri su una respinta del portiere scozzese su un tiro di Pafundi. Nella ripresa è proprio il centrocampista del Losanna l'autore del secondo vantaggio, ma pochi minuti dopo la Scozia accorcia le distanze con un goal di Watson dalla trequarti. A chiudere la partita ci pensa Romano, entrato dalla panchina, su assist di un Pafundi scatenato. Di seguito le pagelle dell'Italia U19. 

ITALIA-SCOZIA U19, LA CRONACA DEL MATCH

Simone Pafundi Italia U19
Simone Pafundi

Mané solido, Bartesaghi propositivo

Marin 6: il portiere della Roma è chiamato ad intervenire in maniera sporadica e con facilità, complici i pochi tiri in porta della Scozia. Al 75' non può fare nulla sul tiro da fuori di Watson, che accorcia momentaneamente le distanze. 

Palestra 6: l'esterno destro è poco partecipativo durante il corso del primo tempo, ma nella ripresa si fa notare con qualche buon cross e chiusure che non permettono alla Scozia di pressare. Da segnalare un ottimo recupero palla a centrocampo che permette a Pafundi di servire Romano, che segna.

Mané 6: prestazione positiva per il centrale del Borussia Dortmund, che usa il fisico per chiudere i tentativi degli attaccanti avversari.

Chiarodia 6: tralasciando qualche imprecisione, si fa notare sia in fase offensiva, fornendo un ottimo pallone a Pafundi nei minuti iniziali del primo tempo, sia in fase difensiva allontanando un tentativo di Watson nella ripresa.

Bartesaghi 6,5: a differenza del collega di reparto, l'esterno sinistro spicca per i suoi cross e assist fin dai primi minuti, tentando anche una conclusione che però finisce sopra la traversa. 

Mannini attivo, Romano decisivo

Mannini 6,5: il classe 2006 parte molto bene fornendo un assist a Misitano nei primissimi minuti di gioco. Nel corso del match si mette in mostra con delle belle giocate per i compagni. Tenta anche la conclusione personale ma calcia con poca precisione. (Dal 76' Romano 6: è subito incisivo segnando la rete che chiude il match e cerca la doppietta in più occasioni).

Lipani 6: il numero 5 è spesso in pressione nella prima frazione, facendosi notare in fase offensiva servendo più volte i centravanti. Nella ripresa appare un po' spento.(dal 77' Harder: SV). 

Di Maggio 6: nonostante le tante palle ricevute, il centrocampista non riesce a servire bene i compagni, anche a causa del fisico minuto. (dal 58' Ciammaglichella 6: nei primi minuti dal suo ingresso in campo appare un po' spento ma si accende nei minuti finali). 

Pafundi fenomenale, Zeroli pericoloso

Zeroli 7: è il migliore in campo nel primo tempo. Dopo un'occasione al 20', dopo 5 minuti la sblocca con una respinta del portiere scozzese di un tiro di Pafundi, che poco dopo gli serve una palla illuminante che non entra. Nel corso del secondo tempo mantiene un atteggiamento aggressivo, tentando più volte la conclusone.

Pafundi 7,5: è lui il man of the match. Oltre al goal dal limite dell'area nella seconda frazione, brilla per le sue giocate da vero numero 10, servendo anche l'ottimo assist per la rete di Romano. 

Misitano 5,5: il centravanti della Roma riceve pochi palloni dopo il tentativo al primo minuto e si fa notare poco. (dal 58' Anghelè 5,5: cambia poco rispetto al suo predecessore).

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Favo: "Potevamo fare più gol. Vogliamo vincere per andare a Cipro"