x

x

È una stagione molto complicata per i colori dell'Alessandria. La prima squadra dei grigi rischia seriamente la retrocessione in Serie D, alla luce dell'ultimo posto nel Girone A di Serie C con ben otto punti di distacco dalla Pro Sesto, penultima. La discesa tra i dilettanti avrebbe conseguenze anche sul settore giovanile, compresa la Primavera di mister Mauro Guaraldo, a sua volta impegnata in una lotta per la salvezza. L'U19 dei piemontesi occupa infatti al momento l'ultima piazza nel Girone A del campionato Primavera 2, a tre punti di distanza dalla zona che al momento varrebbe la salvezza. 

Brilla il jolly Laureana, gemma dell'Alessandria

Dai momenti di crisi e dalle difficoltà, però, talvolta possono emergere delle gemme. Nel caso della Primavera dei grigi, il nome in evidenza è indubbiamente quello di Andrea Laureana, fresco realizzatore di una tripletta nel largo successo conquistato in casa dell'Albinoleffe. Un giocatore che sta sorprendendo tutti per le prestazioni e soprattutto per il suo score stagionale, che fino a questo momento della stagione lo ha visto realizzare ben 9 gol tra campionato e Coppa Italia Primavera. Numeri sicuramente molto positivi, ma che assumono una valenza ancora più rilevante se consideriamo il ruolo del giocatore, che nasce come terzino destro. 

Esultanza dell'Alessandria
Esultanza dell'Alessandria dopo un gol

Certo, definirlo un difensore appare riduttivo, se prendiamo la lente d'ingrandimento e andiamo ad approfondire le posizioni ricoperte finora nel corso di questo campionato. Laureana è pian piano diventato un vero e proprio jolly per Guaraldo, che lo ha impiegato in una moltitudine di ruoli. Sfruttando la duttilità e la disponibilità del giocatore, che nella prima parte della stagione si è sacrificato giocando anche come difensore centrale. Senza però rinunciare a farsi valere in avanti, visti i 4 gol segnati nel girone d'andata. La sua capacità di far male sotto porta ha indotto il tecnico ad alzarne il raggio d'azione, schierandolo prima come esterno di un centrocampo a quattro e poi, nelle ultime due gare, addirittura come esterno offensivo. Una mossa decisamente riuscita, visto che il suo bottino di reti in campionato è salito addirittura a 8. 

Riscatto sul campo, esordio e gol. E il futuro?

Formatosi nel vivaio del Torino, Laureana è di proprietà dell'Alessandria dal 2021, ma le sue qualità erano già state notate da altri club delle serie superiori. Dal gennaio al giugno 2023 il terzino classe 2005 ha infatti vestito, in prestito, la maglia del Bologna U18. Sei mesi in rossoblù, conditi da 14 gettoni tra campionato e Viareggio Cup, non sono però bastati a convincere gli emiliani a trattare il riscatto del giocatore, che ha così fatto rientro in Piemonte. Un riscatto che Laureana si sta costruendo da solo, tra prestazioni positive e gol, con la soddisfazione di aver anche esordito, nello scorso novembre, nella Coppa Italia Serie C con l'Alessandria “dei grandi”. In attesa che il finale di stagione emetta i suoi verdetti, Laureana continua a lottare per la salvezza della Primavera grigia e, ne siamo certi, in tanti si saranno segnati il suo nome sul taccuino. Per il futuro, ci sarà tempo per parlarne in estate. 

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Inter, quattro Primavera tra i convocati in Champions League