Primavera 3

FOCUS - Andrea Mancino, l'oro di Perugia. Sulle orme di Insigne a suon di assist e gol

Approfondimento sul giovane talento del Perugia

Emanuele Giacometti
17.05.2021 12:00

A descrivere Andrea Mancino trequartista della Primavera del Perugia, basterebbero poche parole: classe, altruismo e velocità di pensiero nella giocata. Non serve altro. Un talento classe 2002 che sta mostrando tutto il suo potenziale in questa stagione nel campionato Primavera 3 a Perugia dopo un'annata, quella passata, caratterizzata da poche partite giocate soprattutto per la sospensione dei campionati causa Covid

Mancino nasce a Salerno, muovendo i primi passi insieme al fratello Gaetano (ora alla Vibonese), nella scuola calcio Salvatore Anselmo, per poi passare alla Terzo Tempo di San Mango Piemonte. Solo successivamente la sua “casa” diventa il Napoli, dove fa tutta la trafila fino alla Primavera. Come detto nella scorsa stagione ha militato nella Primavera di Baronio, segnando al Liverpool nella Youth League, trovando però poco spazio decidendo a gennaio di passare alla Juve Stabia. Anche qui l'avventura in Primavera è breve, perchè neanche dopo due mesi rientra a casa, vista l'interruzione dei campionati per la pandemia. Quest'anno l'occasione giusta per recuperare il terreno perso sposando l'interessante progetto dei perugini diretto da un allenatore molto preparato come Alessandro Formisano. Occasione sfruttata nel migliore dei modi, visto come è andata e come sta andando.

CHI E' ANDREA MANCINO? E' un attaccante brevilineo, di piede destro, capace di svariare su tutto il fronte offensivo. Mancino può essere impiegato in tutti i ruoli dell'attacco grazie a un profilo tecnico piuttosto completo. E' un giocatore dotato di gran dribbling ed imprevedibilità nella giocata. Ottimo nella rifinitura e nel tiro della distanza oltre che nell’attaccare la profondità e a dialogare coi compagni. Numero 10 e capitano della Primavera del Perugia, mister Formisano lo ha impiegato spesso dietro le punte. Un regista avanzato, che in dodici partite disputate ha siglato 12 assist e 2 gol. Sogna di esordire in B la prossima stagione con il Grifo, anche se sono tanti i club che si sono mossi per il ragazzo date le prestazioni di questa stagione, nella quale sta contribuendo a trascinare la squadra verso la vittoria del campionato. Con le giuste proporzioni e per caratteristiche, si può paragonare a Lorenzo Insigne del Napoli.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 30^ giornata: Contini del Cagliari scarpa d'oro della stagione
Primavera 2B, Salernitana-Cosenza 1-4: Nicolau abbatte i granata