x

x

Tra i convocati nell'Italia U17 di ct Massimiliano Favo per la Fase Élite spicca Emanuel Benjamin de Sant'ana Albinot, un terzino destro classe 2007 proveniente da oltreoceano e approdato in terra spagnola, che potrebbe essere il futuro della corsia destra azzurra. Dopo aver indossato le maglie delle giovanili di alcune squadre della capitale spagnola, il Real Madrid ha deciso di affidare la fascia destra della propria Under 17 nelle mani, ma sarebbe meglio dire nei piedi, del difensore brasiliano con passaporto italiano. Non ci resta che scoprire la storia e le caratteristiche del terzino che ha catturato l'attenzione anche dell'Italia.

Il Ct Favo dell'Italia U17

Dal Brasile alla Spagna 

La storia di Emanuel inizia dall'altra parte dell'oceano e più precisamente in Brasile. Nasce nel 2007 a Blumenau, nel sud del Paese e lontano da grandi città calcistiche come Rio o San Paulo, da genitori italiani. Inizia a giocare a futsal, il calcio a 5, insieme ai suoi fratelli mostrando un feeling con il pallone tale da convincere la famiglia a volare alla volta della Spagna nel 2018. Qui cattura l'interesse di diverse squadre, iniziando all'età di 11 anni a vestire la maglia delle giovanili del Complutense Alcalà per poi passare per due stagioni al Rayo Vallecano. Ma non solo, perchè Los Azulones del Getafe prima e i Blancos dopo, con cui ha firmato un contratto fino al 2025, hanno deciso di affidargli la fascia destra delle loro squadre.

Il cambio di ruolo

Durante la sua prima stagione al Rayo Vallecano gioca come attaccante tenendo la media di un gol a partita ma, a causa del suo fisico minuto non adatto ad un centravanti vero e proprio, viene spostato sulla fascia pur mantenendo il vizio del goal. E' dotato di grande tecnica, anche se i suoi più grandi punti di forza sono il dribbling nello stretto e la capacità di saltare l'uomo. Da migliorare, invece, la fase difensiva. 

La chiamata azzurra

Emanuel si è fatto notare anche tra le fila azzurre dell'Under 17. La prima convocazione risale al gennaio 2024, quando gli azzurrini affrontarono i pari età spagnoli in un doppio test amichevole. Nella sfida persa dall'Italia per 2-1 il ct Massimiliano Favo decise di schierarlo in campo per 90 minuti. Ma la possibilità di indossare nuovamente la maglia azzurra da titolare potrebbe ritornare nei prossimi incontri che si disputeranno in Finlandia contro i padroni di casa, Belgio e Paesi Bassi previsti dal 20 al 26 marzo. 

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Nunziata: "Molti dei ragazzi hanno trovato continuità in A e B"