x

x

Storie di Primavera

Archiviata la breve parentesi alla guida della prima squadra, l'allenatore Emiliano Bigica è tornato sulla panchina della Primavera del Sassuolo. Un ritorno subito fortunato, vista la vittoria conquistata pochi giorni fa dai neroverdi in casa della Juventus, con un contorno di polemiche per l'episodio che ha coinvolto lo stesso Bigica e Montero in occasione del gol bianconero. Archiviata la vittoria contro i bianconeri, per il Sassuolo è nuovamente tempo di pensare al campionato: al “Ricci” arriva l'Atalanta, diretta concorrente per le posizioni di alta classifica. Di seguito le parole di Bigica in vista del match, riportate dal sito ufficiale degli emiliani.

Emiliano Bigica
Emiliano Bigica, allenatore del Sassuolo

 

Le parole di Bigica verso Sassuolo-Atalanta

"L'Atalanta è una squadra solida, che arriva da una bella rincorsa. Dovremo stare molto attenti perché se non lavoreremo da gruppo ci potranno dare parecchio filo da torcere. Penso però che sia difficile per chiunque giocare contro il Sassuolo, soprattutto se saremo bravi a stare uniti e concentrati per tutto l’arco della partita, ragionando da squadra. Ci portiamo dietro l’entusiasmo della vittoria che abbiamo conquistato sul campo della Juventus. Dobbiamo dare continuità a queste prestazioni anche perché la classifica è sempre più compatta e la corsa alle posizioni play off si fa sempre più agguerrita”.

La situazione della Primavera neroverde

La vittoria ottenuta nell'ultimo turno di campionato ha permesso al Sassuolo di salire a quota 40 punti in classifica. I neroverdi di Bigica, attualmente al quarto posto in compagnia proprio dell'Atalanta, sono in piena corsa per un posto nei play-off e puntano la terza piazza, occupata dalla Lazio con 41, ma anche il secondo posto della Roma, a quota 43. Attenzione però anche alle spalle, dove Milan e Torino, a braccetto a 37 punti, si contendono a loro volta un posto verso la fase finale del campionato e vogliono insidiare le posizioni sovrastanti. 

Milan, ufficiale il rinnovo di Zeroli: comunicato e dettagli
Vedovati, destino a Sassuolo: il gol che ha cambiato la sua carriera