x

x

Gnonto
Gnonto

L'Italia tra le proprie mura, allo Stadio Paolo Mazza, pareggia 1-1 contro i pari età della Turchia. Partita molto tosta con la nazionale turca che ha messo in difficoltà la formazione del commmissario tecnico Carmine Nunziata. Nel primo tempo gli azzurrini vanno più volte vicini al gol del vantaggio, ma l'occasione più grande capita sui piedi Yildirim dal dischetto: decisivo Desplanches a dire di no. La seconda frazione di gara si apre come si era chiusa la prima e Ghilardi segna il gol dell'1-0. Da quel momento in poi gestione quasi perfetta della partita da parte degli azzurrini che cedono solo nel finale, a due minuti dal triplice fischio, venendo beffati. Di seguito le pagelle dell'Italia U21

ITALIA-TURCHIA, LA CRONACA DELLA PARTITA

pagelle Italia U21
Matteo Ruggeri - Under 21

Desplanches e Ghilardi non bastano, bene i terzini

Desplanches 6,5: para un calcio di rigore nel primo tempo. Per il resto non viene chiamato per compiere parate decisive. In occasione della rete del pareggio non ha colpe.

Ruggeri 7: compie alcune diagonali difensive decisive, è una spina nel fianco per gli avversari. Da un suo calcio di punizione nasce la rete del momentaneo 1-0.

Pirola 6: sfortunato! La sua partita dura poco meno di mezz'ora a causa di un colpo alla testa che lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco. Fino a quel momento solido e attento. Dal 27' Ghilardi 7: appena entrato in campo compie una grossa ingenuità concedendo un calcio di rigore agli avversari. Non si fa abbattere dall'errore e sforna una buona prestazione condita dal gol.

Coppola 5,5: prestazione più che positiva fino al novantesimo minuto, rovinata da una grave leggerezza nel recupero che ci costa due punti. Grande prova di carattere nell'assunzione di responsabilità a gara finita davanti alle telecamere.

Zanotti 6,5: in fase difensiva non sfigura, quando ne ha la possibilità si affaccia nella metà campo avversaria cercando di creare pericoli. Poco preciso nella scelta finale. Dall'87' Kayode SV.

Centrocampo in ombra, spicca Calafiori

Calafiori 6,5: grande partita di corsa e sacrificio. Recupera diversi palloni a centrocampo, è il più pericoloso sui calci piazzati a favore. Sfiora più volte il gol.

Prati 6: prestazione nel complesso sufficiente la sua, si limita a svolgere il compitino senza eccellere ne sfigurare. Nel primo tempo il portiere avversario gli nega la gioia del gol.

Fabbian 5,5: in difficoltà in fase difensiva. In fase offensiva si propone spesso essendo però poco cinico.

Gnonto il migliore in campo

Ndour 5,5: alterna momenti dove sparisce dal match ad altri dove aiuta la squadra a creare azioni interessanti. Ha qualità, da uno come lui ci si aspetta di più.

Casadei 5: non si iscrive quasi mai al match. Primo tempo da dimenticare, nella ripresa cresce ma non abbastanza da raggiungere la sufficienza.

Gnonto 7: uno dei migliori in campo! La sua velocità e i suoi movimenti senza palla al piede mandano in difficoltà la difesa avversaria che fa fatica a contenerlo. Fornisce l'assist a Ghilardi per la rete del momentaneo vantaggio. Dal 77' Oristanio 5: non entra bene in partita senza incidere.

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Spalletti: "Sintonia con l'U21. Giovani all'Europeo? Dipende da loro"