YesWeCollege

Filippo Begliardi, nella storia con Merrimack. Ora UMass e l'assalto ai "pro"

L'attaccante ravennate, protagonista negli Usa grazie a YesWeCollege, ci racconta la sua avventura

Filippo Ferraioli
28.04.2020 12:47

C’è un tempo per seminare e uno per raccogliere. E per Filippo Begliardi Ghidini, la prossima dovrà essere la stagione del raccolto. Nato a Ravenna, l’attaccante classe ’98 ha svolto il quarto anno di liceo in una high school in Iowa, per poi tornare negli Stati Uniti nel 2017, grazie alla borsa di studio da studente-atleta ottenuta con YesWeCollege. Un percorso brillante, fatto di tre anni ad altissimi livelli sia accademici che calcistici con Merrimack College, ateneo del Massachusetts per il quale il ravennate ha contribuito a scrivere importanti pagine di storia. I quattordici gol equamente divisi nelle prime due stagioni in Division II (miglior dato di squadra per le reti decisive nel primo anno, miglior marcatore assoluto degli Warriors nel secondo) e i riconoscimenti individuali assortiti rappresentavano un ottimo punto di partenza.

CALCIO E STUDIO AD ALTI LIVELLI? ORA SI PUO': ISCRIVITI AGLI SHOWCASE DI YESWECOLLEGE!

Ma Filippo si è confermato attaccante di alto livello per il college soccer anche nella prima stagione di Merrimack in Division I, la massima serie del campionato universitario a stelle e strisce. Con 6 reti nelle 16 gare stagionali, Begliardi è stato ancora una volta il top scorer dei suoi Warriors, trascinati al primo posto della Northeast Conference alla prima partecipazione nella storia dell’ateneo. Un rendimento che ha aperto le porte per il trasferimento alla University of Massachusetts, dove da agosto tenterà l’assalto definitivo al calcio professionistico. Il tutto con una laurea in Business Administration (con major in Global Management) ormai in tasca, in programma per il prossimo 15 maggio, e un master in procinto di essere iniziato.

Filippo è carico a molla, e nella nostra chiacchierata non nasconde l’entusiasmo per i nuovi orizzonti che si stanno aprendo sul suo cammino.

Clicca qui per leggere l’intervista completa sul Magazine di YesWeCollege.

Lazio 2012/13, piccoli campioni per una grande prima squadra
L'Inter dei miracoli di Longo, Mbaye e Duncan