Napoli

Juventus-Napoli, le pagelle degli azzurri: Ambrosino e Saco show, Touré rischia di rovinare tutto

Le pagelle della squadra partenopea

18.09.2021 13:58

Idasiak 6: gestione sicura da parte del portiere del Napoli, che non può assolutamente nulla sulla rete del vantaggio bianconero e non effettua parate particolari.

Barba 6: in difficoltà nella prima frazione, con il crescere della sua squadra anche il difensore centrale acquisisce fiducia, senza sbavature particolari.

Hysaj 6,5: buona partita del cugino dell'esterno della Lazio, il classe 2004 tiene banco nella difesa azzurra tamponando il più possibile l'attacco bianconero, principalmente nel secondo tempo.

Costanzo 6: non parte bene, con il fallo al limite dell'area da cui nasce la rete di Chibozo e con alcuni errori grossolani, poi con furbizia procura l'espulsione dell'attaccante della Juve e cresce nella ripresa.

Di Dona 6: partita strana dell'esterno, che in copertura praticamente annulla Sekularac, ma in attacco si vede poco e forse anche per questo il mister azzurro lo sostituisce a poco dal rientro in campo. (dal 57' Marchisano 6: funzionale alla causa, si vede poco ma riesce a gestire gli affari sulla sua fascia).

Vergara 6: prestazione pulita del centrocampista che non si mette in mostra in maniera particolare, fa tanto lavoro sporco e permette ai suoi di stringere i denti e agguantare il successo negli ultimissimi minuti.

Saco 7: grande partita del centrocampista, spesso lasciato colpevolmente solo dalla mediana bianconera e per questo libero di portare palla, dai suoi passaggi e dai suoi dribbling nascono le principali occasioni del Napoli e viene sostituito solo per un infortunio. (dal 64' Touré 4,5: ingresso completamente sbagliato del numero 71, che perde un sanguinoso pallone a centrocampo da cui poi scaturisce la sua prima ammonizione, per poi ricevere la seconda poco dopo).

Spavone 6: qualche palla persa a centrocampo, soprattutto a inizio partita, ma anche qualche bello spunto offensivo che gli vale la sufficienza in questa buona prestazione complessiva dei suoi. (dall'81' Marranzino 5,5: praticamente al penultimo minuto Ambrosino gli mette sui piedi il pallone del possibile 2-1, che gli regalerebbe la gloria oltre ai tre punti, ma fallisce colpevolmente cogliendo il palo, per sua fortuna la vittoria arriva lo stesso 60 secondi dopo).

De Marco 6: come l'altro esterno, non si vede molto, anche se c'è da dire che nella parte centrale di primo tempo risulta uno dei giocatori più attivi del Napoli. (dal 57' Giannini 6,5: qualche spunto offensivo interessante, sicuramente il suo ingresso dà qualcosa di più ai partenopei).

D'Agostino 6,5: partita composta dell'attaccante numero 32, che con precisione e freddezza serve ad Ambrosino la palla dell'1-1, poi sgomita senza mai fermarsi per permettere ai compagni di giocare la palla.  (dall'81' Gioielli s.v.)

Ambrosino 8: show pazzesco del talentuoso numero 10 del Napoli, oltre ai due gol da bomber di razza che regalano i tre punti a mister Frustalupi non si risparmia mai, lotta in tutte le zone del campo, serve assist (non sfruttati) ai compagni e smista palloni con elevatissima qualità.

Primavera 3, le classifiche dei tre gironi
Hellas Verona-Lecce, le pagelle dei gialloblù: Florio ci prova, Bosilj poco incisivo