Faticanti
Primavera 1

Faticanti, Lecce-Parma un’opportunità: scocca l’ora dell’ex Roma?

Il centrocampista classe 2004 convocato da D'Aversa per i sedicesimi di Coppa Italia

01.11.2023 07:00

Giacomo Faticanti in campo in Coppa Italia nella sfida tra Lecce-Parma? Una domanda più che lecita visto che fino a questo momento non è mai sceso in campo dal suo arrivo a Lecce. In esatte i pugliesi hanno deciso di prenderlo dalla Roma per permettergli di giocare e fare minutaggio tra i professionisti ma la realtà, a due mesi - quasi tre - dal suo arrivo è tutt’altra. Il classe 2004 infatti non ha trovato spazio, anzi è spesso relegato a giocare con la Primavera allenata da Coppitelli.

Faticanti, i dettagli dell'operazione

Faticanti, da Roma a Lecce per cercare spazio

Una situazione strana, particolare viste le qualità del ragazzo e quanto fatto vedere in questi anni nel settore giovanile della Roma. Cresciuto in giallorosso con un punto di riferimento da seguire: maglia numero 16, mediano e con grande dinamismo e temperamento. Caratteristiche tecniche e fisiche ben riconoscibili e riportano al nome di Daniele De Rossi. Un modello, fonte di ispirazione per chi la Roma c’è l’ha tatuata come seconda pelle. Con la società capitolina ha trovato anche l’esordio coi grandi agli ordini di Mourinho in Europa League, prima di fare le valigie e iniziare il suo percorso lontano dalla Capitale. 

Faticanti

Roma-Lecce e 580 chilometri circa per cercare il suo spazio, la sua dimensione. Crescere, migliorare e far vedere a tutte le sue qualità. Ma a oggi, a parte qualche panchina in Serie A, non è mai arrivato il suo momento. Il motivo? Difficile da capire o da sapere, ecco perché la Coppa Italia potrebbe rappresentare una partita per prendere confidenza, farsi vedere e guadagnarsi un posto agli occhi di D’Aversa.

Faticanti

Lecce-Parma, tocca a Faticanti?

In estate il classe 2004 si è reso protagonista con l’Italia: prima con l’U20 ha sfiorato il titolo mondiale, preso in finale contro l’Uruguay, poi con l’U19 ha vinto l’Europeo con il Portogallo. Due competizioni che ne hanno fatto risaltare il temperamento, le qualità e, soprattutto, l’importanza all’interno di un gruppo. Il tour de force estivo, però, potrebbe aver causato anche un ritardo di condizione, per questo potrebbe aver faticato in questo inizio di stagione e giocato con la Primavera per fare minutaggio e recuperare il ritmo. Faticanti in campo per Lecce-Parma? Difficile dare una risposta alla domanda, si può soltanto sperare di vederlo presto calcare i terreni fa gioco della Serie A perché dispendere il talento del classe 2004 sarebbe un vero peccato.

Roma, Pisilli e una storia d'amore a tinte giallorosse
Under 17, qualificazione alla Fase Elitè col brivido: ko con la Grecia