x

x

Pareggio acciuffato all'ultimo respiro dall'Hellas Verona. Dopo la vittoria ai danni della Juventus gli scaligeri scendono in campo svogliati e poco propositivi, fattore che va a favore degli avversari. I felsinei dominano a lungo partita, ma nell'ultima azione Nwanege trova il gol del pari dopo una gara disattenta.

LA CRONACA DEL MATCH

Cissé Verona Primavera

Le pagelle dell'Hellas Verona:

Popovic provvidenziale, Toniolo tiene a galla i suoi

TONIOLO 6: può fare poco sul primo gol di Amey, meno sul raddoppio di Byar. Nel suo piccolo tiene a galla i compagni come può

NWANEGE 5.5: oggi sembra essere la brutta copia di quello visto contro la Juventus. E' disattento e commette molti errori, causando anche la rete di Byar nella ripresa. Riprende la gara all'ultimo respiro raccogliendo l'assist di D'Agostino e regalando un punto ai suoi.

POPOVIC 7: nonostante la difesa scaligera sbagli molto e conceda tanti spunti agli avversari lui è sempre al posto giusto al momento giusto, sventando parecchie azione pericolose degli avversari.

CORRADI 6: buona partita per il braccetto difensivo di Sammarco, che non si scompone mai dando sicurezza ai compagni di reparto. Dall'87' VERMESAN SV

Brutta prova per l'attacco, Cissè la certezza

CANEVA 5: la scarsa vena propositiva durante la prima frazione degli scaligeri non mette in luce le sue caratteristiche. Perde il duello odierno con Carretti. Dal 46' DALLA RIVA  :

D'AGOSTINO 6.5: dopo aver provato in lungo e largo ad essere decisivo piazza l'assist all'ultimo secondo per riprendere una gara ormai persa

RIAHI 5.5: spazia su tutta la linea di centrocampo, dando il via alle azioni dei suoi. Nella ripresa Sammarco lo sposta sulla corsia mancina.

CISSE' 6.5: il più vivace dei suoi. Spazia molto tra le linee e svaria sui due lati del campo senza dare punti di riferimento. Suo il gol dal dischetto del momentaneo 1-1

PATANE' 5.5: si accentra spesso nella prima frazione per cercare palloni giocabili, poi nella ripresa viene cercato meno dai compagni e gioca, quindi, una partita più contenitiva. Dal 78' AGBONIFO SV

CAZZADORI 5: prova in chiaro scuro per l'attaccante scaligero. Poco propositivo e sempre marcato non riesce a dare il suo contributo

DENTALE 5: pochissimi i possessi toccati dalla punta, che fatica soprattutto per la scarsa qualità nella fase di costruzione dei suoi. Dal 46' AJAYI 6: pronti via guadagna subito un penalty, trasformato da Cissè, poi esce dalla dinamica del match

Sardo, dalla Serie D alla Lazio: Sarri osserva il centrocampista
Chi è Tommaso Vannucchi: carriera, ruolo, valore e caratteristiche