x

x

Euro 2024 - Sognando Berlino

Tra i tanti ospiti presenti a Coverciano per la cerimonia della Hall of Fame del calcio italiano, c'era anche l'ex attaccante Gianfranco Zola, premiato per l'edizione 2023. Dopo una lunga carriera prima da calciatore e poi da allenatore, dal febbraio di quest'anno Zola ricopre il ruolo di vice presidente della Lega Pro, ente che organizza il campionato di Serie C. Una lega che ogni stagione “accoglie” molti giovani prospetti che hanno terminato il proprio percorso nei settori giovanili, apprestandosi a fare la prima esperienza nel calcio dei grandi, ma anche dove militano le uniche due squadre B del nostro calcio: la Juventus Next Gen e l'Atalanta Under 23. Zola ne ha parlato nel corso della premiazione: di seguito le parole del dirigente. 

Lega Pro

Le dichiarazioni di Zola sui giovani

Gianfranco Zola, nel corso della premiazione avvenuta a Coverciano, ha parlato ai media presenti commentando anche sue intenzioni, insieme a quelle del presidente della Lega Pro, Matteo Marani, di una riforma sui giovani, riguardante anche il vincolo sportivo. Di seguito le dichiarazioni di Zola, riprese da Tuttomercatoweb

"L'idea è quella di stimolare e spingere le società a diventare più bravi nella formazione dei giovani. Il calcio sta andando in una direzione, ci sono club e nazioni che hanno risorse diverse dalle nostre, non possiamo più pensare di andare in giro e prendere i più bravi, dobbiamo crearceli, stimolando i club. La C ha una capacità straordinaria, ovvero quella di lavorare in tutte le regioni per migliorare il prodotto, questo è l'obiettivo: stimolare le società ad investire sui tecnici e i settori giovanili".

Situazione squadre B: chi sarà la prossima?

In attesa che l'eventuale riforma per valorizzare i settori giovanili diventi realtà, la Serie C rimane in ogni caso un campionato che concede spazio a molti giovani prospetti, permettendo loro di crescere e, come molte storie dei recenti anni insegnano, da fungere anche da trampolino di lancio verso le categorie superiori. Ad agevolare questo percorso, esiste l'importante esempio della Juventus Next Gen, che in cinque stagioni ha portato ben 29 giocatori ad esordire in Serie A. Un esempio seguito da questa stagione anche dall'Atalanta, che ha creato la sua Under 23, e che dal prossimo anno potrebbe vedere anche il Milan tra i club ad avere la sua squadra B nel campionato di Serie C. I rossoneri credono molto nel progetto e stanno lavorando con l'intenzione di presentarsi ai nastri di partenza del campionato 2024/2025 con la seconda squadra. 

Primavera 1, la classifica marcatori del campionato
Berti profeta in patria: il Cesena lo blinda col rinnovo di contratto

Stai usando AdBlock!

MondoPrimavera.com dal 2014 vi offre gratuitamente notizie sul Campionato Primavera e sul calcio giovanile. Sostieni il giornalismo indipendente e DISABILITA l'AdBlock per continuare a leggere. Grazie

'; document.body.appendChild(ablklrt); // var _style = document.createElement("style"); _style.appendChild(document.createTextNode("")); // webkit document.head.appendChild(_style); _style.sheet.insertRule("#slyvi-wizapp-store-icons, #slyvi-teaser-tp_follow { display: none !important; }"); } if(typeof ga !== "undefined"){ ga("send","event","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,{"nonInteraction":1}); } else if(typeof _gaq !== "undefined"){ _gaq.push(["_trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ,undefined,undefined,true]); } if(typeof _paq !== "undefined"){ _paq.push(["trackEvent","Blocking Ads",awjlJPnQbmYZ]); }