Primavera 2A

AlbinoLeffe, Maffioletti:"La chiamata nel Primavera 2 è per me una soddisfazione immensa!"

Il nuovo allenatore della Primavera, emozionato per la nuova esperienza e deciso a fare bene

09.07.2022 12:38

Ex allenatore del Darfo Boario in Serie D e del Sarnico in Eccellenza e negli ultimi tre anni allenatore dell'Under 17 dell'AlbinoLeffe, oltre che ex attaccante con 68 gol segnati in Serie C e bergamasco d.o.c., Massimiliano Maffioletti è da pochi giorni il nuovo allenatore dell'Under 19 degli Aironi che quest'anno disputeranno il campionato di Primavera 2.

Una bella soddisfazione per i Seriani ma anche per lo stesso allenatore che cercherà e vorrà fare bene e far fare bene ai suoi nuovi ragazzi.

Intervistato dalla stessa Società ha detto la sua riguardo alla nuova e stimolante esperienza:

La chiamata in Primavera 2 è per me una soddisfazione immensa. Devo ringraziare coloro che mi hanno permesso di intraprendere questo percorso: la Società, il Presidente, Marco Malenchini, Sandro Salvioni e, oltre ai ragazzi, i collaboratori che in questi anni sono stati al mio fianco. Come sempre, cercherò di mettere tutta la passione che ho per questo sport. Metterò tutto il mio impegno per cercare di dare a questi ragazzi una mano nel compiere l'ultimo passo che li separa dal mondo dei grandi e, per i più fortunati, anche del professionismo.”

Ragazzi che, in un certo senso, già conosce e dei quali già conosce punti di forza e punti deboli sui quali lavorare e centrare l'obiettivo comune tutti insieme:

Si tratta di un gruppo che conosco già molto bene. In un certo senso, non mi ha stupito quello che hanno fatto lo scorso anno, anche e soprattutto grazie al loro modo di essere, di fare e di interpretare il calcio. Oltre alle indubbie qualità, hanno dato una forte impronta alla stagione e quello che mi aspetto è che in questa stagione ci sorprendano ancora in positivo. Ne sono convinto, devono solo crederci. Ma se li conosco bene, so che non vedono l'ora di iniziare per continuare a stupire. L'obiettivo è molto semplice: essere utile a questi ragazzi e portare più giocatori possibile nella Prima Squadra bluceleste. Sempre seguendo i nostri principi, sempre restando nelle regole scritte e non scritte del mondo del calcio. In questi anni di settore giovanile tutti loro hanno capito bene quali sono i princìpi dell'AlbinoLeffe, e spero attraverso questi di aiutarli nella realizzazione del proprio sogno."

Il mister conclude l'intervista facendo un accenno e dando un consiglio non solo ai suoi ragazzi ma ai ragazzi ‘esterni’, quelli che sognano di diventare professionisti:

Crederci sempre, soprattutto quando le cose sembrano non seguire il percorso immaginato. Insistere tanto nella propria passione, senza farla diventare una malattia, ma avendo bene in mente il proprio obiettivo. Solo in questo modo è possibile davvero trasformare i sogni in realtà, o comunque andarci molto vicino. Nel calcio come nella vita.”

 

Da Dioussè ad Asllani, tanti registi 'fatti in casa' per l'Empoli. Degli Innocenti il prossimo?
Cosenza, ben 9 Primavera convocati nel ritiro della prima squadra