Nazionali Giovanili

Verso Francia-Italia, gli avversari degli azzurrini: ecco i giovani Bleus

Focus sulla formazione transalpina

23.06.2022 18:30

Francia-Italia di domani decreterà il primato del girone A di Euro U19, ma entrambe le squadre sono qualificate alla semifinale e al mondiale U20 in Indonesia. Ma se gli azzurrini hanno vinto di misura sia contro Romania e Slovacchia nelle gare precedenti dell'Europeo, i transalpini hanno rifilato una cinquina ai padroni di casa della competizione, costringendo ai ragazzi di Carmine Nunziata a dover vincere per intascarsi la testa del raggruppamento. L'ostacolo per Giovane e compagni, però, è dei più ostici, ma è ipotizzabile che entrambe le squadre adoperino delle rotazioni in vista del prossimo turno per non complicare la situazione diffidati. E chissà, dopo la semifinale le due formazioni potrebbero ritrovarsi nella finalissima del primo luglio. Andiamo a vedere come si presenta la Francia alla sfida.

Due quarti al Paris F.C.

Due vittorie e sette gol segnati per la squadra del c.t. Landry Chauvin, alla guida della Francia U19 da un anno dopo l'esperienza in U18. Una squadra a trazione offensiva, forte fisicamente e atleticamente, con diversi giocatori già nel giro delle rispettive prime squadre da tempo o con presenze tra i professionisti. Rientra in questa categoria Thimothée Lo-Tutala, estremo difensore del Tottenham Hotspur U23. Titolare de Les Blues U19 e della seconda squadra degli Spurs, la dirigenza capitanata da Fabio Paratici non rinnoverà il contratto al classe 2003, che dopo una stagione da protagonista nel cambio riserve avrebbe attirato l'interesse di diversi club inglesi per accasarsi a parametro zero. Il terzino destro titolare della retroguardia a 4 è Brayann Pereira del Lens, con due presenze all'attivo in Ligue 1 e una stagione sotto l'ala del terzino della nazionale francese, Jonathan Clauss. Il laterale mancino è Joauen Hadjam, titolare con la prima squadra del Paris F.C., quarto nell'ultimo campionato di Ligue 2, la seconda serie francese. Tra i difensori centrali spicca Souleymane Isaak Tourè, 17 presenze in Ligue 2 e l'interesse nei suoi confronti di Manchester City e Newcastle dopo una stagione rivelatoria con il Le Havre, uno dei migliori settori giovanili del “pentagono”. Se approdasse ai Citizens troverebbe un altro ex-Le Havre, l'ala algerina Riyad Mahrez. Chiude la difesa capitan Ousmane Camara, compagno di squadra di Hajdam al Paris F.C. e pilastro dei parigini dopo 34 presenze alla prima stagione da titolare tra i pro. 197 cm e un fisico impressionante per il classe 2003 di origini guineane, spesso utilizzato anche da mediano con il suo club

Simone Pafundi, la nuova stella del calcio italiano

Due più uno o uno più due

La conformazione del centrocampo è a discrezione di Martin Adeline, mezzala di sinistra o trequartista a seconda dei momenti. Di proprietà dello Stade de Reims, viene da 10 presenze in prima squadra, con un gol segnato in due presenze in Coupe de France. Il regista della formazione di Chauvin è Andy Diouf del Rennes. Dopo Camavinga i rossoneri hanno già trovato un mancino su cui puntare, con il classe 2003 che ha trovato 6 presenze in tutte le competizioni con convocazioni in Conference League. Il livello non è quello del centrocampista del Real Madrid, ma le fantasie dei tifosi non si fermano alla sostanza e sognano un nuovo fenomeno. A garantire corsa e intensità ci pensa Warren Bondo, centrocampista del Nancy in scadenza di contratto dopo una stagione più che positiva condita da 25 presenze, un gol e due assist. Ad un passo dal Club Brugge, in passato era stato accostato anche al Milan.

Un po' di Italia davanti

A guidare l'attacco c'è l'"italiano" Ange-Yoan Bonny del Parma, a secco nell'ultima stagione nonostante le 17 presenze tra Serie B e Primavera 2a. Con la nazionale, però, è un'altra musica, dato che i gol nelle 6 presenze con la nazionale U19 sono ben 5, con una doppietta nella gara di apertura contro la Slovacchia. Due gol contro i padroni di casa nella prima sfida del girone li ha segnati anche Alan Virginius del Sochuax che (indovinate un po') viene da una stagione da protagonista in Ligue 2, con 5 gol e 2 assist in ben 34 presenze. Sulla sinistra c'è il “terribileLoum Tchaouna, mancino compagno di squadra di Diouf nel Rennes: 10 presenze per lui in stagione con lo sfizio di un assist europeo in Conference League.

[FINALE]- Euro U19, Francia-Italia 4-1: quattro schiaffi agli azzurrini nell'ultima gara del girone
Fiorentina, Agostinelli sempre più verso la Reggina