Top 11

"11 e Lode" - Primavera 1, la Top 11 della 7^ giornata scelta da Mondoprimavera.com

Top 11 Primavera 1: i migliori della 7^ giornata

05.11.2019 18:00

Torna l’appuntamento con la nostra rubrica “11 e Lode”, dedicata alla Top 11 del campionato Primavera. Una tradizione settimanale con questa edizione dedicata al campionato Primavera 1, la quale premierà i talenti che più si sono messi in luce su i campi della prima serie del campionato nazionale Under 19. Classico modulo 3-4-3 a trazione decisamente offensiva per il nostro "11 e lode": non perdiamo altro tempo e andiamo subito a scoprire i grandi protagonisti della 6^ giornata del campionato Primavera 1 del 2019/20, scelti dalla redazione di MondoPrimavera.com.

 

PORTIERE

Pratelli (Empoli): il portiere azzurro è uno dei migliori in campo nel match contro la Sampdoria, un paio di interventi a salvare il risultato prima del gol vittoria dei tre punti firmato da Zelenkovs. Ha fatto vedere qualità ed è anche suo il merito della vittoria, la prima, dell’Empoli in questa stagione.

DIFENSORI

Singo (Torino): prestazione maiuscola quella dell'esterno granata. Corre incessantemente per tutti i 90', crea sempre la superiorità in fase offensiva ed è rapido nel rientrare per aiutare i compagni in fase di non possesso. La sua velocità, abbinata ad una fisicità importante, lo rendono potenzialmente pronto per il salto nel calcio professionistico.

Aurelio (Sassuolo): ormai si è abituato in questa posizione di terzino sinistro e svolge il lavoro in modo ottimale, cresce piano piano la sua prestazione e contro il Pescara dà il la alla rimonta neroverde con un inseriemento di testa sugli sviluppi di un calcio d'angolo. 

Chiti (Fiorentina): il classe 2001 sembra un veterano. Gara attenta e senza errori contro un attacco ostico come quello partenopeo.

CENTROCAMPISTI

Zelenkovs (Empoli): grande prestazione in mezzo al campo per lui e con la sua rete regala tre punti importanti all’Empoli. Qualità e quantità, riesce a girare palla senza affanni e a dare una mano anche in fase difensiva. 

Tuzzo (Chievo Verona): protagonista nella vittoria dei ragazzi di Mandelli sul campo della Lazio. Corsa e grinta da vendere con le quali pressa i biancocelesti a tutto campo. Nella prima frazione trova anche il gol del vantaggio sugli sviluppi di un corner.

Labriola (Napoli): grazie a lui il portiere viola Brancolini realizza una parata per i fotografi con l'intento di allontanare il suo insidioso destro dalla distanza. Non mancano dinamismo e quantità, caratteristiche di cui Mister Baronio non può più fare a meno.

Riccardi (Roma): decide di sacrificarsi, facendo qualche corsa indietro in più ed aiutando la squadra col suo talento. Gli manca solo quel gol che avrebbe coronato la buona prestazione.

ATTACCANTI

Rauti (Torino): vede la porta come pochi. Incarna perfettamente le caratteristiche del '9' moderno, disposto a sacrificarsi per aiutare la squadra e dotato di un innato senso del gol. Tripletta che gli consente di agguantare il secondo posto nella classifica marcatori.

Piccoli (Atalanta): non parte titolare nella sfida contro il Cagliari, mister Brambilla lo vuole far riposare per la Youth League, ma nella ripresa il tecnico ha bisogno di qualcosa di diverso in avanti e con il suo ingresso cambia la partita: assist per Colley e gol del 2-1 finale con cui la Dea si riprende la vetta.

Estrella (Roma): tre gol pesanti come un macigno e pallone a casa. Le grandi giocate che determinano le grandi sfide, alla lunga, possono valere doppio. Decisivo.

Primavera 1, la classifica marcatori dopo l'11^ giornata: Colley allunga, salgono Fonseca e Pavone
[FINALE] Youth League, Napoli-Salisburgo 1-5: crollo totale casalingo, partenopei aritmeticamente eliminati