Primavera 2B

"11 e Lode" - Primavera 2B, la Top 11 del Girone d'andata scelta da Mondoprimavera

La Top 11 del Girone d'andata del Primavera 2B

Simone Brianti
25.12.2019 12:30

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL LABORATORIO DE 'LA GIOVANE ITALIA'

Siamo giunti al termine del Girone d'andata del Campionato Primavera 2 e come ogni anno lanciamo la Top 11 dei due Gironi: A e B. La rubrica "11 e Lode" torna con una veste particolare, ma tenendo sempre la stessa conformazione. La formazione tipo scelta è il solito 3-4-3 con l'aggiunta della panchina per dare spazio ai tanti ragazzi che si sono distinti sin qui nei due Gironi. Non perdiamo altro tempo e andiamo a scoprire insieme quali sono i protgonisti sin qui del Girone d'andata del Primavera 2B. 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

PORTIERE

Neri (Livorno) - Nel Livorno che sta sorprendendo e che si trova al quarto posto in campionato, si è messo in luce il portiere classe 2002 Filippo Neri. 11 presenze da titolare per lui, nativo della città rivale degli amaranto (Pisa), con diciotto gol subiti e tre volte la porta inviolata, è stato uno dei protagonisti della squadra di mister Cannarsa. Per lui anche due convocazioni in prima squadra, nella trasferta di Chiavari e in casa contro il Perugia, entrambe a fine agosto. Nella scorsa stagione ha totalizzato otto chiamate dai “big” e sedici presenze con gli Allievi del Livorno.

DIFENSORI

Monterisi (Lecce) - Si è messo in mostra grazie alle buone prestazioni ottenute durante questa prima parte di stagione sia in fase difensiva in cui da esperto di settore recupera palloni per rilanciarli avanti, sia in fase offensiva grazie ad alcuni gol da calcio d'angolo significativi come quello contro il Benevento che ha regalato la vittoria del Lecce nel recupero.

Righetti (Perugia) - Difensore o centrocampista di fascia sinistra. Tanto bravo nella copertura che nella spinta. Arrivato come svincolato dal Torino un anno e mezzo fa, si è fatto apprezzare sia per qualità umane che sportive. Il suo rendimento è stato sempre più in crescendo e, dall'inizio di questa nuova stagione, già due reti all'attivo (nella scorsa stagione, in totale, e in questo periodo ne aveva messo a segno soltanto una). Un' ascesa silenziosa.

Fili (Trapani) - Uno dei punto di riferimento dell'undici di mister Scurto, una delle sorprese del Girone B del campionato Primavera 2. Il difensore centrale è stato praticamente sceso sempre in campo in questa prima parte di campionato trovando anche una rete nel successo fondamentale sul campo del Lecce che ha regalato ai siciliani la seconda piazza dietro solo all'Ascoli. Nel corso del girone d'andata è cresciuto molto, ha mostrato grandi abilità da leader.

CENTROCAMPISTI 

Cataldi (Trapani) - Anima e leader del Trapani che stupisce nel Girone B. Dopo una stagione di esperienza tra le file della formazione Primavera del Venezia, il centrocampista cresciuto nel settore giovanile della Roma si è caricato più volte la squadra sulle spalle. I numeri confermano la sua annata finora positiva: sei le reti in dodici presenze. Praticamente sempre in campo in questa prima parte di stagione, ha mostrato anche grande freddezza dal dischetto visto che la maggior parte dei gol sono arrivati su rigore.

Maselli (Lecce) - Il centrocampista giallorosso è uno degli intoccabili nello scacchiere di mister Siviglia grazie alle sue qualità in mezzo al campo che possono fare la differenza. Giocare con il vizio del gol e rigorista principale, è stato più volte convocato da Liverani nella prima squadra e nel match di coppa contro la SPAL ha trovato anche la gioia dell'esordio.

Trotta (Crotone) - In mezzo al campo nei calabresi si è fatto sentire le volte che è stato schierato dal tecnico. Ha ricoperto diversi ruoli dal centrocampo in su, ma la sua vena estrosa esce al top quando si trova tra le linee a giocare come trequartista. Riesce a mandare in porta i compagni e in qualche occasione a segnare come la doppietta contro il Livorno nelle prime giornate di campionato. Grande margine di miglioramento per il classe 2002, ma che già ha fatto intravedere ottime cose. 

Alagna (Ascoli) - Regista e anima dell'Ascoli capolista del Girone B di Primavera 2. Il centrocampista bianconero è uno dei punti fermi di mister Abascal, praticamente sempre in campo in questa prima parte di stagione. Tutte le giocate passano dai suoi piedi, anche in zona rete ha fatto vedere il suo talento con una rete realizzata nella larga vittoria interna contro il Crotone.

ATTACCANTI

Matos (Ascoli) - Talento e qualità allo stato puro. Dopo l'esperienza tra le file delle giovanili del Benfica, Ricardo Matos è arrivato in Italia in estate e fin dalle prime partite ha mostrato le sue qualità in zona offensiva. I numeri parlano chiaro, dieci reti in nove presenze agli ordini di mister Abascal. Le sue statistiche non sono passate inosservate a Paolo Zanetti, allenatore della prima squadra, che lo ha convocato più volte in questa prima parte della stagione.

Luciani (Frosinone) - Attaccante atipico, visto che potrebbe essere definito, usando un moderno neologismo, 'falso nuéve'. Ebbene questo falso nuéve ha già all'attivo nove reti, una in meno del bomber Matos Della capolista Ascoli. Non sono solo i goal a metterlo in risalto ma anche le giocate, fraseggio e suggerimenti con buona visione di gioco. Proprio con queste caratteristiche, infatti, ha contribuito al passaggio ai quarti di Coppa Italia Primavera del suo Frosinone contro l'Inter, qualche giorno fa. Inventore e realizzatore.

Sueva (Cosenza) - Stagione da trascinatore nonché goleador dei lupacchiotti. Ha iniziato in sordina per via dell’infortunio estivo, poi è diventato uomo cardine dell’attacco rossoblu e ha ripagato le aspettative dello staff tecnico. Attaccante centrale puro, riesce a gestire bene bene tra gli spazi e spesso parte decentrato. Fatica con il colpo di testa ma riesce a diventare pericoloso anche di testa quando l’avversario glielo concede.

PANCHINA

Arriviamo dunque alla panchina per questa Top 11 del Girone B. In porta troviamo Bruno del Trapani, miglior difesa del Girone e ben cinque clean sheet in sole dodici presenze. Tante parate decisive e importanti per l'estremo difensore che ha fatto intravedere tante qualità nel suo ruolo. In difesa troviamo Alessandretti e Caiazzo: il primo muro dell'Ascoli in grado anche di farsi notare in zona gola con reti pesanti. In fase difensiva imponente e importante per la sua squadra. Caiazzo è l'altro uomo chiave del Cosenza, anche lui capace di farsi notare nei tabellini come marcatore e soprattutto di essere davvro decisivo in fase difensiva. In mezzo al campo troviamo Vagnoni e Vitalucci. Vagnoni del Perugia abbina qualità e quantità, bravo ad inserirsi e trovare spesso la via del gol. Vitalucci dei ciociari è a quota cinque reti totali tra campionato e Coppa, mezzala con il vizio del gol anche per lui e uomo chiave della mediana gialloblù. In avanti Pallecchi e Garofalo sono i trascinatori delle rispettive squadre. Il giovane livornese che ha avuto modo di esordire in B ha segnato ben otto reti sin qui e ha portato punti pesanti alla causa granata. Stesso discorso per Garofalo del Benevento che quando manca si vede. Otto gol sono un bel bottino per il ragazzo campano, che ha grande tecnica e dribbling. 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 14^ giornata: Colley allunga, Pavone e Gagliano stanno al passo
Fiorentina, Meli verso il rientro dal prestito al Gubbio