Primavera 3

Ternana, parla il tecnico della Primavera: "Proveremo a salire di categoria"

Il tecnico Mariani ha parlato della ripresa del Primavera 3 che avverrà il 16 gennaio

Karim Dafirbillah
28.12.2020 12:08



ANCORA POCHI GIORNI ALL'EVENTO SCOUTING MONDOPRIMAVERA-SCOUTIT 



La ripresa del campionato Primavera è vicina - il 10 gennaio per il Primavera 1 e 2, mentre per il Primavera ci vorrà il 16 - e molte squadre si stanno preparando. Come la Ternana del tecnico Ferruccio Mariani, il quale ha detto la sua a riguardo intervistato dai colleghi di Calciofere.it. Il tecnico, romano di Acilia, ha sottolineato la difficoltà dell'allenarsi ma senza poter scendere in campo - ricordiamo che il Primavera 3 si è fermato dopo la Prima Giornata giocata lo scorso 24 ottobre - nonostante i ragazzi siano carichi e pronti di riniziare. Il fatto di allenarsi ma non poter giocare, aumenta lo stress; le sedute risultano pesanti e stressanti perché manca quella valvola di sfogo che è, appunto, la partita di campionato. Farsi trovare pronti, dunque, è il minimo, ma non è semplice. Mariani continua nell'affermare che senza la gara cambia il metodo di lavoro:"...Devi programmare la settimana di lavoro diversamente. In tempi normali, sapendo che hai la partita come obiettivo, di solito forzi di più fino al mercoledì poi vai a scendere di intensità in modo da essere pronto per il match. Ora invece si lavora molto sulla forza e sulla tecnica, sul piano fisico. Non hai la possibilità di giocare amichevoli e quindi c’è da tenere conto anche di questo". La Prima Giornata si era conclusa con una vittoria per 3-2 sul Matelica per gli umbri, dando maggior convinzione all'ambiente rossoverde, ma soprattutto al tecnico stesso, di avere una squadra forte. "La più forte che abbia mai allenato!", le parole di Mariani. Ovviamente l'obiettivo non può non essere che la promozione nel Primavera 2, che nella parte finale dell'intervista aggiunge:"...Vogliamo vincere il campionato e salire in Primavera 2: probabilmente non si giocheranno i playoff, come faranno anche nelle serie superiori. Se non dovessimo vincere il campionato, l’obiettivo è di restare fra le 30 formazioni che rimarranno in questo torneo. Poi ovviamente, continueremo a far crescere i ragazzi, con l’obiettivo di portarne il più possibile in prima squadra". Una bella dose di autostima che può aumentare quella dei suoi giovani e, magari, centrare veramente il suo obiettivo, che poi è anche quello della Società.



IL 'FANTACALCIO DEI SOGNI', SOLO SU 'PIÙTRE' 



 

Primavera 2, la classifica marcatori dopo la 5^ giornata: bagarre in vetta nell'A, Trotta e Oltremarini fanno il vuoto
Supercoppa Primavera, spunta la prima ipotesi per data e sede