Foto Bologna FC
Bologna

Bologna- Hellas Verona, le pagelle dei Rossoblù: Motolese match-winner, Urbanski è semplicemente ovunque

Le pagelle dei padroni di casa

02.02.2022 16:53

Bagnolini 6: spettatore non pagante per tutto il match, difficile anche dare un voto ma merita la sufficienza piena per quelle poche prese a cui è sottoposto, sempre abbastanza precise.

Stivanello 7: con Amey e Motolese compone una cerniera difensiva insuperabile, che non presta mai il fianco agli avversari. E' l'orologio della difesa, la guida da leader nato e da capitano vero.

Motolese 7,5: pesca il coniglio dal cilindro, un jolly che porta i tre punti dalla parte degli emiliani. Sposta gli equilibri del match ma è anche competente e preciso nei suoi compiti naturali di difensore.

Amey 7: roccioso, tosto in ogni contrasto. La partita pessima degli avanti del Verona gli facilita i compiti, ma il centrale è semplicemente impeccabile nelle letture e nelle chiusure. A fine partita, svuota le tasche e tira fuori Flakus, che si è schiantato sempre sul granitico numero 5.

Annan 6,5: annulla la fascia destra del Verona ed è una continua spina nel fianco in fase di costruzione e di spinta.

Cupani 6: è sicuramente il meno vistoso negli undici di Vigiani, ma è importante per dare peso all'attacco. Dal 45' Raimondo 6,5: più al centro della manovra rispetto al compagno sostituito, si serve del suo fisico per fare a sportellate con i difensori nel finale teso della partita.

Wallius 6: si nota meno rispetto ai suoi compagni di reparto, ma fare di meno in questo caso corrisponde anche a sbagliare di meno. Dal 45' Corazza 6: va subito vicino al gol, da lì in poi si eclissa in fase offensiva ma fornisce muscoli al centrocampo per reggere l'urto nel finale.

Bartha 6,5: incontenibile e creativo nel primo tempo, meno intraprendente nella ripresa complice una fisiologica stanchezza. Dal 68' Rocchi 6: generoso e al servizio della squadra dal suo ingresso sul prato.

Urbanski 8: ingiocabile, è semplicemente meraviglioso da vedere; classe e potenza quando deve ispirare le punte, tanta sostanza e concretezza quando bisogna lavorare in interdizione. Insomma, partita totale per il migliore in campo a mani basse. Dal 74' Casadei 6: ha poche chance per decidere la partita con la sua qualità, così si reinventa mezzala e si spende per il gruppo guidando i contropiedi.

Pyyhtia 6,5: assist-man per l'incornata di Motolese, il secondo cioccolatino per i compagni nelle ultime due partite: basta spingere per il compagno su un pallone col contagocce. Nella partita tanta sostanza e tante idee interessanti che però vivono a sprazzi. 

Paananen 7: la sfortuna lo perseguita, colpisce il secondo legno nelle ultime due ma lotta, crea scompiglio e calcia molte volte in porta impegnando il portiere. Impossibile non ammirare la sua grinta e il suo talento nell'inserirsi tra le maglie della difesa. Dal 68' Wieser 6: ineccepibile nel lavoro dietro la linea della palla, i palloni giocabili però sono pochi.

 

Primavera 1, la classifica marcatori dopo la 34^ giornata: vince Ambrosino, Di Stefano e Nasti sul podio
[FINALE] - Primavera 1, Juventus-Sassuolo 2-0: emiliani mai in partita, i bianconeri s'impongono con Iling e Chibozo