x

x

Fenucci Bologna
Fenucci Bologna

Sono giorni caldi di mercato in casa Bologna, non soltanto per quanto riguarda la Prima Squadra. Sì, perché la Primavera rossoblù, dopo essersi salvata con fatica nelle ultime giornate di campionato, è alla ricerca di un nuovo tecnico. Come riportato da Il Resto Del Carlino, Paolo Magnani, storica figura del club, dovrebbe lasciare l'incarico e l'idea della società per sostituirlo potrebbe ricadere sul profilo di Emilio De Leo.

Emilio De Leo
Emilio De Leo

Bologna, una stagione che vedrà i rossoblù anche in Youth League

Mentre il club è alla ricerca di un allenatore per la Prima Squadra dopo l'addio di Thiago Motta, anche la Primavera cerca un tecnico per la prossima stagione. L'anno che verrà sarà ricco di impegni per l'U19 rossoblù, che giocherà ancora nel massimo campionato giovanile e in Coppa. Inoltre, la Primavera del Bologna assaggerà anche la Youth League, competizione nella quale i rossoblù entreranno di diritto grazie alla qualificazione in Champions League della Prima Squadra. Come detto, per quanto riguarda l'U19 ci sarà da sistemare la questione legata alla guida tecnica visto che Paolo Magnani dovrebbe lasciare la panchina rossoblù.

Bologna, idea De Leo per la panchina della Primavera rossoblù

La dirigenza del Bologna ha messo nel mirino Emilio De Leo per l'incarico di allenatore della Primavera nella prossima stagione. De Leo ha 46 anni, detiene la licenza UEFA Pro ed è stato a Casteldebole per diversi anni nello staff di Sinisa Mihajlovic. Nel periodo in cui il tecnico serbo era impossibilitato ad allenare in prima linea per questioni di salute che purtroppo tutti conoscono, De Leo aveva guidato la Prima Squadra per diverse gare fondamentali, raggiungendo la salvezza. Ora, il classe ‘78 è alla ricerca di un'avventura stimolante e la Primavera del Bologna potrebbe essere un ghiotta opportunità. Come riportato da Il Resto del Carlino, i vertici rossoblù lo avrebbero già contattato per capire la sua disponibilità di lavoro con i giovani. In questi giorni Sartori, Di Vaio e Margotto avranno materiale su cui lavorare, per capire se De Leo sia il profilo che faccia al caso della nuova Primavera “europea” rossoblù. Come detto, Emilio De Leo è un tecnico apprezzato dalla piazza che ricorda il periodo in cui Sinisa, mentre combatteva contro la malattia, veniva sostituito proprio dall'allenatore napoletano, che si era incaricato anche della comunicazione davanti alle telecamere. De Leo, in quei giorni, ha dimostrato a tutta Bologna di sapersi caricare di responsabilità e soprattutto di avere grande sensibilità a livello umano, gestendo una situazione molto delicata.

Camarda, è ufficiale: ecco il primo contratto con il Milan. I dettagli
Italia Under 20, i convocati di Bollini per lo stage a Tirrenia